06/02/20

Chi ha costruito la Luna?


Potrebbe sembrare ozioso interrogarsi sulla natura del nostro enorme satellite in un periodo storico come questo, funestato da ripetuti tentativi di restringimento dei nostri già esigui gradi di libertà, eppure riflettere sulle evidenze astronomiche e fisiche della Luna può portarci a scenari del pensiero inattesi e utili per riconsiderare il nostro ruolo nell'universo e le potenti energie manipolatorie che hanno creato questa matrix, energie che continuano anche oggi a lavorare nell'ombra per piegarla sempre più ai loro desideri.

Il libro di Knight e Butler mette in risalto le corrispondenze numeriche e astronomiche della Luna oltre a considerarne le numerose anomalie. Questo ottimo lavoro di ricerca approda all'unica soluzione possibile, che la Luna sia un satellite artificiale. Dalla presentazione su Amazon, traggo e traduco questa introduzione al loro libro:

Gli autori di Civilization One tornano in libreria,  portando nuove prove sulla Luna che sconvolgeranno il nostro modo di pensare. Christopher Knight e Alan Butler hanno capito che l'antico sistema di corrispondenze geometriche presentato nel loro precedente lavoro rivoluzionario funziona perfettamente per la Luna così come per la Terra. Hanno trovato una sequenza coerente di numeri interi che si possono applicare a tutti gli aspetti principali della Luna; tale schema non emerge per nessun altro pianeta o satellite del sistema solare.  

Inoltre, Knight e Butler hanno scoperto che la Luna non possiede nessun metallo pesante e non ha un nucleo, cosa che non potrebbe essere possibile. La loro conclusione persuasiva: se la vita superiore si è sviluppata sulla Terra è solo perché la Luna è esattamente quello che è e dove si trova, diventa quindi irragionevole aggrapparsi all'idea che la Luna sia un oggetto naturale, un'idea con implicazioni profonde. 

22 commenti:

  1. sono due pomeriggi che vedo luna e sole insieme, ovviamente le teorie di proiezioni di luci, ombre e riflessi vanno in contrapposizione netta con quel che ci insegnano, persino la grandezza varia di tantissimo, sembrava sfiorare il cielo, e se distasse 400mila km non potrebbe credo nemmeno avvicinarsi a essere vista con quella nitidezza.. mancano quasi tutto per dire cosa sia la luna, più facile dire ciò che non è...non è ad esempio un campo da golf per astronauti di più di mezzo secolo fa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Anche l'evidente anomalia della misera ombra poratata sulla superficie terrestre in caso di eclisse è pazzesca. Ma gli astrofisici fanno finta di nulla. Tutta la loro vita è basata su quei presupposti, sarebbe durissima doverli rielaborare.

      Elimina
    2. Ombra portata che dovrebbe avere lo stesso diametro della fonte.

      Elimina
  2. Anche io l'ho notata in questi giorni assieme al sole. E' interessante notare che anche dall' altra parte del mondo era visibile. Pero' il problema piu' importante adesso e' il lavoro. Non si trova niente, le risorse scarseggiano. Mi ha telefonato un amico pensionato chiedendomi un prestito per ripagare debiti regressi. Vedrete che gli eredi" figli" dovranno sobbarcarsi tutte le " cessioni del quinto" e nel prossimo futuro aumenteranno le tasse di successione. Questo paese e' sull' orlo del baratto. Mi scuso se sono andato fuori tema ma l' economia e' un problema che insiste pesantemente e non ti fa' pensare alla luna ma a mettere insieme il pranzo con la cena. Buona vita a tutti i lettori di questo blog che ritengo persone squisite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti il tema Luna potrebbe apparire ozioso ed invece no. Chi manipola la matrix manipola anche i denari.

      Elimina
    2. qua a Brescia bisogna aspettare due mesi x un idraulico e mancano addetti ai maiali.

      Elimina
    3. Anche se tutto è collegato, qui la cosa è un po’ ardua, ma direi che il minimo comun denominatore è sempre la matrix.
      Comunque se gli umani non fossero dei sarcofagi ambulanti di cadaveri di povere creature, il problema non esisterebbe; nè per maiali e maialini, nè per mucche e vitellini, nè per pecore ed agnellini, nè per capre e capretti, nè per galline e pulcini ... nè per tutti gli altri animali che finiscono al macello o spietatamente assassinati dall'uomo.

      Elimina
  3. Risposte
    1. "Selene" in greco significa luna, quindi i preseleniti erano probabilmente i popoli che vivevano sulla Terra prima dell'arrivo della Luna.

      Elimina
    2. Vi sono storici antichi (Ippolito, Pindaro, Ovidio), i quali sostengono che la Terra era nata molto prima della Luna. Anche Aristotele racconta che l’Arcadia nell’antica Grecia era abitata, prima che dai Greci, dai Pelasgi, aborigeni che si stanziarono nel territorio anzi l’arrivo della Luna nel cielo terrestre.
      Plutarco nell’opera “Le questioni romane” parlava degli Arcadi come popolo prelunare (dunque intenderei in questi termini il sostantivo PRESELENITI).
      Nei testi tibetani è scritto che sul continente perduto di Gondwana visse un popolo, che fu civilizzato prima che la Luna iniziasse a splendere nel cielo notturno.
      Anche per antiche tribù colombiane all’inizio dei tempi la Luna non era nei cieli; in Bolivia, vicino a Tiahuanaco, sono stati ritrovati dei simboli, secondo i quali la Luna sarebbe apparsa nel cielo terrestre fra 11.000 e 13.000 anni fa.

      Elimina
    3. Curiosamente agricoltura ed allevamento (Neolitico) compaiono dopo queste date: l’uomo inizia il suo distacco dalla Natura e ciò segna l’inizio della fine dell’Armonia sul Pianeta.

      Elimina
    4. Grazie Wegan. Molto interessante.

      Elimina
    5. Di nulla, Roberto. Io dico: dovere!
      Infatti se ciascuno di noi si impegnasse ad apportare un tassello di verità a questo misterioso puzzle, forse potremmo ricavarne una visione d’insieme e capire molto di più della Vita, almeno della vita sulla Terra.
      La conditio sine qua non, però, è prendere coscienza che viviamo nella menzogna e poi dedicare energia e tempo alla ricerca: su quanti si può contare?
      Quanti si sono svegliati?

      Elimina
  4. Chi ha creato la Luna bisognerebbe domandarlo ai costruttori di questo enorme terrario-acquario che ci ospita.... A me pare un disco piatto fornito di Luce propria. Lo si vede anche di giorno. Ce ne sono mica 2?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una luna nera dietro quella olografica? Può darsi. Il luogo dei senni perduti o meglio della clonazione.

      Elimina
  5. Almeno qualche dubbio potrebbe fugarcelo il nostro Parmisano, appena rientrato, fresco e sbarbato e avviluppato nella sua tutina da apicultore, da una permanenza di oltre Mesi 6 nello spazio

    RispondiElimina
  6. Si, ma rimanga fra di noi...

    RispondiElimina
  7. Ghigo, scusa l'O.T., ne sai qualcosa in più? 5G in azione? https://www.iltempo.it/roma-capitale/2020/02/05/news/roma-albero-caduto-ferito-auto-policlinico-veranda-crollo-cola-di-rienzo-1276017/

    RispondiElimina
  8. Interessnte.
    Luna/Gravità
    1,62 m/s² Non si dovrebe allunare
    Terra
    9,807 m/s² sappiamo perché ci viviamo
    Marte
    3,711 m/s² si galleggia
    Giove
    24,79 m/s² niente può volare
    Doanda: ho detto una cazzata?

    RispondiElimina
  9. Uno strano fenomeno lunare ciclico
    Da alcuni mesi in una casetta con parete bianca a pochi metri dalla mia quando la luna è crescente di notte sulla parete della casetta appare un'ombra perfettamente definita dello spiovente del tetto come se ci fosse una luce sopra.
    La luna è davanti alla casetta e l'ombra è gialla e non scura.
    Fenomeno impossibile da verificarsi ma c'è.

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, VOLGARI OD OFFENSIVI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG