01/10/19

Transizione

 
Viviamo in un'epoca di transizione, chi può negarlo? Potentissime e persistenti sono le operazioni di modellazione della biosfera in atto, in tutti i suoi aspetti. Incessante è la propaganda a favore dell'accoglienza, dell'accettazione del diverso, sia esso un essere umano di altro colore e provenienza oppure con inclinazioni sessuali o religiose personalizzate. Inutile ricordare come questo sia vero razzismo ma non fa nulla.
 
Poderose le operazioni a livello ambientale, della chimica della biosfera. Immissioni di materiale radioattivo sono da decenni una spaventosa realtà quotidiana. La farmacopea ha letteralmente ricoperto il pianeta di composti sorprendenti, mentre le scie chimiche saturano l'atmosfera di nanoparticelle di composizione ignota.
 
Contemporaneamente si abbattono in tutto il pianeta milioni di alberature secolari prossime ai centri densamente popolati. Il 5G è alle porte. Vaccini dalla composizione terrifica vengono allegramente inoculati agli infanti di tutto il mondo.
 
Una normalizzazione sinistra è in corso. Tutto tende verso standard antiumani. I protocolli di gestione del territorio sono prossimi al parossismo. I grandi centri urbani sono divenuti gabbie da cui è quasi impossibile evadere. I piccoli centri campestri sono intasati dalla chimica allegra delle multinazionali e dalle correlate sementi modificate.
 
I frutti di tanto lavorìo sono ormai evidenti. L'omologazione umana, in pochi gruppi ben delineati a monte, è galoppante. I desideri compartimentati ed eterodiretti. Le personalità sabotate. Le velleità reindirizzate. Davvero un futuro meccanizzato in modo subdolo è alle porte. Noi siamo gli spettatori ed il corpus umano su cui questa operazione di massa pone le sue basi. 
 
Siamo letteralmente l'humus su cui sorgerà l'uomo 2.0, un mostro cibernetico freddo, ebetoide ed al contempo feroce ed implacabile. Uomo terminator di se stesso. Starà ad ognuno di noi rigettare od accettare la modifica, auspicata come implementazione dai pazzi transumanisti, avversata dagli assennati. La partita comunque è già cominciata decenni orsono e non risparmierà nulla e nessuno.

14 commenti:

  1. Mah tutto giusto ,pero ci sono delle cose che non mi tornano nel concetto stesso di transumanesimo : 1- questi parassiti che ci "governano" si nutrono della nostra energia animica .
    2- L'anima (si dica quello che si dica)non si incarnerebbe mai in un chip o in un corpo di inutile ferraglia. Il transumanesimo non farebbe altro che "chiudere i rubinetti" a questi parassiti che morirebbero di fame. Anima crea il gioco quindi sparirebbero di conseguenza pure loro. Io non ci trovo un senso. Dont worry be happy ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente sarebbe come dici Anonimo

      Eppure l'ibridazione uomo-macchina non congelerebbe in noi un determinato tipo di sensibilita' inferiore (tipo l'edonismo o la competizione intesa nel suo significato maggiormente deteriore) quanto invece l'innesto di un controllo remoto digitalmente preordinato disattiverebbe in moltissimi (di questo possiamo star certi) una facolta' percettiva di ordine superiore

      Il chip sottocutaneo interferirebbe mediante impulsi elettromagnetici artificiali o radio onde, agendo come una sorta di silenziatore o disattivatore profondo di determinate nostre onde cerebrali connesse magari alla stessa fase rem del sonno in cui la persona attua la sua rigenerazione profonda

      Tale interferenza con l'ipotalamo gia' accade con i congegni di ultima generazione e le reti wirless o altre diavolerie a microonde

      Il replicante uomo 2.0, in fondo, altri non sarebbe che una sorta di paradigmatico diavolaccio metallico, affatto placato nei desideri inferiori, ma virtualmente impossibilitato ad esperire stati elettivi della coscienza, in quanto la sua mediazione con la nuova realta' ipercontaminata - quanto mai impoverita di determinati prestigi, cosiddetti naturali - verrebbe continuamente filtrata da una distorsione estremamente amplificata e che, occorre ricordare, agisce sempre e comunque all'interno della distorsione stessa da cui scaturisce la matrice originaria del cosiddetto creato: che e' esso stesso una proiezione o contraffazione demiurgica

      La dimensione preordinata dal controllo remoto costituisce un'ossessione che vale una patologica condizione di morbosita' e conseguentemente di irrimediabile insicurezza

      L'alchimia, la Santa Alchimia, prevedeva di rettificare questo scompenso ancestrale coagulato nel nucleo degli elementi naturali e risonante nella sua accezione maggiormente drammatica nel cuore dell'uomo

      La Quintessenza che, a detta dei piu' sapienti di ogni civilta', permea la corrente imperfetta del divenire non scaturisce all'interno dello sconfinato perimetro universale ma gli preesiste



      Elimina
    2. La natura pertanto, benche' costituisca una contraffazione, e' attraversata da una particolare radianza che il demiurgo non ha potuto frenare attraverso il suo precipitoso lavoro di imitazione

      Sembrerebbe una favoletta ma vi sarebbero motivi validi per ritenere che le cose stiano effettivamente cosi'

      All'interno del fluire del tempo, come dentro un fiume carico di detriti, sono diluite pagliuzze auree

      Il corso temporale va opportunamente setacciato per rinvenirne la ricchezza arcana

      Un'opera di paziente elaborazione il cui senso risiede nella facolta' solo umana di poter ottenere innanzitutto il senso di una disciplina propriamente ispirata

      La dimensione hi-tech e' sviluppata da un principio aberrante camuffato (appunto) da una conquista di maggiore sicurezza per l'uomo ma la sua finalita' e' quella di incapsulare all'interno di un dominio artificiale - sottovuoto - la nostra percezione delle cose

      Isolarci e rendere pressoche' impossibile il poter "setacciare" il fluire delle cose

      Subire il fluire mediante un ordinamento sintetico tutto proteso a magnificare una necessita' di ordine solo materiale

      Allora si che le entita' disporrebbero dell'uomo 2.0 come noi disponiamo dei prodotti surgelati

      I bassi psichismi verrebbero amplificati da un dominio virtuale ossessivamente scandito dalla nuova pop-ipnosi

      Elimina
  2. In questo stato di cose artificiali e seriali, nel pensiero dominante cosiddetto concettuale o informale o aridamente razionalista cio' che si spegne e' innanzitutto il senso di perseguire una determinata condotta esistenziale

    Poter ottenere un senso propriamente ispirato di una determinata disciplina affatto incentrata su di una affermazione meramente personale

    Il transumanesimo costituisce il capovolgimento valoriale dell'idea di impegno e fa presa sulle moltitudini che non si avvedono di questa epocale contraffazione

    Secondo il nuovo pensiero l'uomo va isolato all'interno di una rispondenza di circuiti che ne prevedano la rigenerazione senza alcun margine di imprevisto

    Per la nuova idea di SICUREZZA cio' che puo' determinare un principio di imprevisto o di spontaneita' va cauterizzato alle radici dell'essere

    RispondiElimina
  3. ...e dico del principio di spontaneita' elettiva come pote' esserlo la folgorazione eraclitea

    Nel submondo della dimensione industriale non importa quanto possa essere avanzata cio' che e' amplificato a dismisura e' l'ambizione deteriore e un desiderio di conquista solo terrena e questo attua un rovinoso depotenziamento dello spirito

    Con l'avvento dell'innovazione in fin dei conti l'uomo non si accorge che sta entusiasticamente salutando all'inesorabile perfezionamento della sua fondissima prigionia

    RispondiElimina
  4. Vicino casa mia abita un anziano ormai novatatreenne senza parenti ed in fin di vita. Ha la casa piena di mobili e quadri antichi, tutta roba di pregio . Gli ho chiesto se mi vendeva un quadro, una scuola del Guercino, mi ha detto che era roba sua e non avrebbe dato niente a nessuno. Alla sua eta' e' ancora attaccato al danaro. Quest'uomo non ha chip inseriti eppure e' avido e taccagno pur avendo avuto tre infarti ed un tumore. Ergo, con o senza tecnologia l' uomo e' così. Ormai non esce piu di casa e non cammina, respira a fatica, aspetto che muoia e poi gli vado a svaligiare la casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dire che l'uomo e' cosi e' una gran puttanata. Non siamo tutti uguali e' ora di cominciare a capirlo io credo...

      Elimina
  5. Resto della mia idea Giovanni. Queste merde valgono zero e stiamo assistendo al loro inesorabile declino. Tanto fumo e niente arrosto. Dove sono ???? Perche non vengono qui se sono cosi potenti? Perche ? La verita e' che non valgono un cazzo cosi come il loro demiurgo merdoso e si nascondono come topi di fogna.Solo Fumo , niente di piu......

    RispondiElimina
  6. Beh si...e' anche come dici...i cosiddetti Loro saremmo noi

    Abbiamo un doppio oscuro interiore di cui siamo cosi' tanto intimamente compenetrati da identificarci completamente in lui

    Pertanto Loro non hanno bisogno di venire qui

    Loro sarebbero gia' qui per nostro tramite e l'uomo si nasconde a se stesso, declina ogni autentica responsabilita' e ordinariamente ritiene di essere cio' che non e'

    E' una matassa vibrazionale quasi inestricabile agente in piu' piani della manifestazione

    Cio' che puo' aiutarci e' recuperare intimamente un tipo di determinazione primordiale che e' radicata ad una "sostanza" o quintessenza propriamente splendente...e questo oltre l'anello di dolore multiforme posto a chiusura e sigillo della nostra esistenza terrena e meta-terrena

    Parlo a te per chiarire meglio a me stesso

    Non ho idea da quali basi parti o quali intuizioni irradiano l'interno della coltre emotiva di cui sei compenetrato

    Per me la convinzione o certezza o comprensione personale e' che tutta la realta' visibile non e' altro che simbolo o enigma di ulteriori realizzazioni invisibili; siano esse assorbite nel patimento della dannazione astrale che nell'ineffabile gioia ultraterrena

    Determinate convinzioni non posso essere riferite ad un processo meramente intellettivo

    L'intelletto in certi casi arriva sempre dopo per tentare di codificare, piu' o meno maldestramente, gli "avvisi" della coscienza

    Da non sottovalutare che in noi sedimenta nella struttura ossea un tipo di intelligenza primordiale o intelligenza minerale direttamente comunicante con il ricordo (memoria del cuore) che lo stile di vita contemporaneo depotenzia completamente

    La nostra avverinistica prigione percettiva e' quasi ultimata e ci occorrerebbe davvero il poter sperimentare quest'ultima aberrazione dell'intelligenza per verticizzare, come forse mai fu possibile prima fare nell'attuale giro di cicli e sottocicli cosmici, la potenza dello spirito

    Per quanto possiamo sapere forse, proprio ora, in questo attimo di tempo, la dimensione sta dividendosi in due ramificazioni distinte e benche' a noi sembra di vivere all'interno di una sola realta', questa sotto i nostri piedi e sopra la nostra testa diviene insospettabilmente molteplice

    Le scie chimiche come estremo tentativo da parte della scienza ottenbrata di rendere univoco lo spazio attorno a noi mediante una forma di collagene elettromagnetico capace di rendere suprema una volta per tutte una visione bassamente utilitarista della vita

    Che ne sappiamo della statua dell'obliquo Shiva davanti ai laboratori del CERN?

    RispondiElimina
  7. Loro sono la nostra ombra o maschera egoica materializzata . Rappresentanto tutto l'insieme di pensieri putridi e nefasti creati da millenni di stupidita' umana dove l'uomo invece di adorare il dio dentro di se ha idolatrato come un pirla qualsiasi cosa creando questo schifo eggregorico. Siamo schiavi dei nostri pensieri di merda e della nostra stupidita' che ci si sono rivoltati contro. Una situazione tra il ridicolo e il grottesco. Shiva e' saturno il sole nero , il gran amico di questi coglioni subumani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazzi, il mondo materiale è nelle loro mani da eoni. L'Italia ad esempio, l'hanno creata loro e loro la stanno distruggendo. Allo stesso modo il pianeta EA, così come lo conosciamo noi, uomini distorti.

      Elimina
  8. Denaro, dominio, distruzione...

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, VOLGARI OD OFFENSIVI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG