03/01/16

Sintetiche Riflessioni sul Geoide Terra


 
 

5 commenti:

  1. Ciao Ghigo, spero che mi perdonerai un paio di obbiezioni. La Luna NON si vede allo stesso modo da entrambi gli emisferi, a Sud dell'equatore, quando è illuminata per metà, è leggermente più a "U", a Nord leggermente più a "C", benché siano entrambe approssimazioni (questa sarebbe una conferma del piano orbitale leggermente inclinato rispetto a quello terrestre). Inoltre nell'emisfero Sud i dettagli tipo crateri, figure, ecc. si vedono capovolti. E' vero che la faccia visibile del disco lunare sembra aver ruotato di alcuni gradi negli ultimi anni, il fenomeno è visibile anche a occhio nudo per chi ha buona memoria ed è dedito a osservare gli astri (e qui mi riferisco a un vecchio post sull'ultima eclissi), però nella teoria della Terra piatta ci sono alcune cose che non tornano. Intanto il ciclo lunare non è di 28 giorni come dice nel video, e come spesso si crede erroneamente, ma di circa 29,5 giorni (poco più). E soprattutto perché, in tutti questi ragionamenti trigonometrici, non si tiene mai conto di rifrazione e diffrazione della luce? Questo spiegherebbe infatti i raggi del Sole radiali anziché paralleli sotto una nuvola "a ciambella". Inoltre il fenomeno della rifrazione della luce, cioè della deviazione dell'angolo d'incidenza con cui i fotoni attraversano il mezzo, è anche alla base del cosiddetto "effetto lente" dell'atmosfera, che rende un oggetto osservabile OLTRE la curvatura terrestre presunta. In questo caso è molto difficile fare calcoli pragmatici, perché bisognerebbe conoscere l'esatta percentuale di umidità relativa in ogni punto dell'atmosfera, oltre alla presenza di pulviscolo ecc., ma l'unica cosa certa è che la luce viaggia in linea retta solo quando il mezzo che attraversa è di densità e struttura molecolare costanti: in pratica non curva, ma viene deviata secondo una retta spezzata, che può rendere osservabili oggetti oltre la linea dell'orizzonte puramente geometrico. Le mie conoscenze di ottica sono molto limitate, e mi farebbe piacere approfondire questi punti, dei quali però non si parla quasi mai. Se è vero che si tratta di aspetti quantitativamente difficili da misurare, è pur vero che esistono e mi stupisce che nelle varie teorie terrapiattiste non vi si faccia mai cenno. Per quanto riguarda Polaris, d'altra parte, la stella che indica approssimativamente il Nord nel nostro emisfero, non è sempre la stessa. Cambia, ma occorrono parecchi secoli, e questo avviene a causa della precessione degli equinozi (cioè la Terra gira sul suo asse come fa una trottola quando perde velocità e inizia "a sbandare"). I marinai dell'antichità hanno usato altre stelle per trovare il Nord, e anche su questo nel video non si fa cenno.
    E che dire del pendolo di Foucault?

    https://www.youtube.com/watch?v=IuYNb-rico8
    (notare soprattutto la descrizione del video, sintetica e ben fatta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante anche questo semplice video (che parla della forza di Coriolis intorno al minuto 4').. ci sono anche alcune imprecisioni (circa 40.000 Km non è certo il diametro, ma la circonferenza della Terra) ma condivido il messaggio "il fatto che la NASA menta non significa che la Terra sia piatta [...]"

      https://www.youtube.com/watch?v=BmGRRxOf6dU

      Inoltre vivendo vicino al mare, avendo osservato molte navi all'orizzonte, non posso che confermare quanto si osserva al minuto 5'45" di quest'altro video:

      https://www.youtube.com/watch?v=ikmOGqA7R7A

      Al minuto 7'30" c'è anche un valido esempio circa la forza di Coriolis, molto più lampante del pendolo di Foucault. Con questo, contrariamente agli autori dell'ultimo video, non condivido la cieca fiducia nelle agenzie spaziali che sappiamo essere spesso menzognere per tornaconto. Il vero problema è portare indenni gli esseri umani oltre le fasce di Van Allen, non lanciare satelliti nella bassa orbita (...).

      Ora, avendo seguito per molto tempo i tuoi interessanti articoli circa l'ipotesi della Terra piatta, e sapendo che sei una persona intelligente con cui si può ragionare, mi permetto di chiederti una cosa. Circa la geoingegneria clandestina, hai notato come i disinformatori negazionisti stiano sempre più spesso screditando tutto, facendo sistematicamente leva su argomenti come 'i rettiliani' o 'la Terra piatta'? E' possibile che questi trend vengano appositamente spinti dai gatekeeper per mescolare verità scomode e "verità" inventate, al fine di rendere più difficoltoso il lavoro di cernita e ingannare gli attivisti, per poi screditarli facendo di tutta l'erba un fascio?
      Come potrebbe spiegarsi altrimenti questo ritorno di fiamma di una teoria morta da secoli? In fondo non è forse vero che la geometria euclidea, ben prima dell'anno zero, già si basava sulla Terra sferica, mentre la Chiesa ci ha tenuti per quasi diciotto secoli nella falsa credenza della Terra piatta?
      Spero che le mie obbiezioni siano percepite come discussione costruttiva perché non vogliono essere altro, lo sai.
      Ciao

      Elimina
    2. Nel video (mi sbaglio?) si fanno cenni sui 'miraggi', ossia fenomeni di rifrazione estremi. Però è certo che le variabili nel sistema sono talmente tante che è difficile comprenderle tutte insieme. Ti dico solo che sono molti gli aspetti che non tornano della 'versione ufficiale' (come sempre del resto) ma ciò non conduce necessariamente a formulare nessuna ipotesi sostitutiva. Esiste infatti una parte 'destruens' che procede sicura mentre quella 'construens' alternativa è ancora ai suoi prologhi. Dobbiamo ammettere che le missioni NASA siano inconsistenti mentre alcune osservazioni indipendenti siano davvero convincenti.
      Non dobbiamo temere di affrontare qualsiasi argomento anche se in modo necessariamente incompleto. Chi possiede infatti la 'verità'? La NASA? L'Accademia? La Cia? Gli Angela?
      Questo blog si chiama da parecchi anni ormai 'osservatorio ambientale'. Credo che questa sia la sua mission. Io continuerò ad osservare ciò che mi circonda con gli occhi di un bambino. Più si assommano nozioni di sistema e più la realtà si allontana, mentre si avvicina perentoria la disinformazione secolare organizzata.
      Per concludere: qual è la vera forma della Terra? Probabilmente non lo sapremo mai ... possiamo però avere conferme di un sistema oscurantista organizzato che si adopera per nascondere qualcosa a tutti, senza successo però. La ricerca continua ... grazie quindi per le tue utili (come sempre) osservazioni, appunto.
      Ciao

      Elimina
    3. L'accenno ai miraggi (il cosiddetto fenomeno della "fata Morgana") sinceramente m'è scappato. Giustamente per osservare liberamente occorre la totale assenza di pregiudizi, per questo mi piace il tuo blog e l'approccio anticonformista. Per questo ho provato a calarmi nelle ipotesi "terrapiattiste" con gli occhi di un bambino, ma in effetti ci sono diverse cose che non tornano nè in un senso nè nell'altro. Che dire.. Continuiamo a tenere gli occhi aperti, se non altro è un buon esercizio, e grazie a te per gli articoli e le pazienti e puntuali risposte, è davvero una rarità potersi confrontare su questi temi senza pregiudizi. E buon lavoro. Grazie ancora. Ciao

      Elimina
    4. Qualche 'punto fermo' però lo possediamo. L'inconsistenza delle cosiddette missioni spaziali NASA ad esempio, oppure l'incredibile mancanza di fotografie 'a figura intera' del nostro pianeta od infine l'aver riconosciuto come attoriali le performance di alcuni sedicenti scienziati ed astronauti. Che la Terra sia o meno un PLANE-T penso però che lo sapremo tra poco. Sul web c'è una pressione enorme in tal senso. Continuiamo a seguire la querelle, con curiosità ed attenzione. Appena ci saranno novità, le pubblicherò senz'altro, anche grazie al tuo aiuto. Ciao Emanuele e grazie a te

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG