08/06/17

Delirio Vaccinale: fermiamoli!


Delirio vaccinazioni forzate: un governicchio illegittimo di una Spa, pretende di iniettare sostanze neurotossiche ai bambini umani che hanno avuto la poca accortezza di nascere sul territorio italiano. Spero che i popoli italici sappiano reagire a tanta scemenza e prepotenza. Le righe che seguono sono tratte da AdnKronos, la frasi tra parentesi e le immagini sono di freeskies.

Il presidente della Repubblica (l’Italia non è una Repubblica ma una Società per Azioni, quindi un ente privato senza autorità giuridica) Sergio Mattarella (presidente sedicente, eletto da un parlamento dichiarato da lui stesso illegittimo) ha firmato il decreto che introduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni per andare a scuola (la scuola dell’obbligo non esiste, esiste solo un obbligo all’istruzione sino a 16 anni di età). Il ministero della Salute (loro) ha annunciato anche una campagna straordinaria di sensibilizzazione (becera propaganda falsa della peggiore specie) per illustrare e favorire la conoscenza delle nuove disposizioni.
1) Le vaccinazioni obbligatorie e gratuite passano da quattro a dodici. Per i bambini di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligatorie e gratuite (non è vero che sono gratuite: le paga profumatamente lo stato italiano, quindi tutti i suoi abitanti con le tasse) - in base alle specifiche indicazioni del Calendario vaccinale relativo a ciascuna coorte (ma coorte non è un termine militare latino? D’altronde siamo tutti schedati presso l’esercito degli Stati Uniti …) di nascita - le seguenti vaccinazioni: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b, anti-meningococcica B, anti-meningococcica C, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella.
2) Tali vaccinazioni possono essere omesse o differite solo in caso di accertato pericolo per la salute (quindi sempre?) in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate e attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta. (le vaccinazioni sono sempre pericolose per tutti).


3) In caso di violazione dell'obbligo vaccinale ai genitori esercenti la responsabilità genitoriale e ai tutori, è comminata la sanzione amministrativa pecuniaria da 500 a 7.500 euro. (quindi i ricchi possono non far vaccinare i figli?) Le sanzioni vengono irrogate dalle Aziende sanitarie (e come faranno a riscuoterle?) . Non si incorre nella sanzione se si fa somministrare il vaccino o la prima dose nel termine indicato dalla Asl nell'atto di contestazione, a condizione che completino il ciclo vaccinale nel rispetto delle tempistiche stabilite.
4) Anche nella scuola dell'obbligo il dirigente scolastico è tenuto a segnalare alla Asl competente la presenza a scuola di minori non vaccinati. La mancata segnalazione può integrare il reato di omissione di atti d'ufficio punito dall'art. 328 c.p.
5) Il genitore o l'esercente la potestà genitoriale sul minore che violi l'obbligo di vaccinazione è segnalato dalla Asl al Tribunale dei minorenni per la sospensione della potestà genitoriale (sospendere la potestà per aver protetto un minore dall’attacco farmacologico?).
6) Non possono essere iscritti agli asili nido e alle scuole dell'infanzia, pubbliche e private, i minori che non abbiano fatto le vaccinazioni obbligatorie. In tal caso, il dirigente scolastico segnala, entro 10 giorni, all'Azienda sanitaria competente il nominativo del bambino affinché si adempia all'obbligo vaccinale.
7) Anche nella scuola dell'obbligo, i minori che non sono vaccinabili - ovvero quelli per cui la vaccinazione è stata omessa o differita - per ragioni di salute sono inseriti in classi nelle quali sono presenti soltanto minori vaccinati o immunizzati naturalmente. I dirigenti scolastici comunicano all'Asl competente, entro il 31 ottobre di ogni anno, le classi nelle quali sono presenti più di due alunni non vaccinati.
8) Se un bambino ha già avuto le patologie indicate, deve farsi attestare tale circostanza dal medico curante che potrà anche disporre le analisi del sangue per accertare che abbia sviluppato gli anticorpi.


9) Il Ministero della Salute promuoverà apposite campagne di comunicazione e informazione istituzionale per illustrare e favorire la conoscenza delle nuove disposizioni. Inoltre, il ministero della Salute e il ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca avvieranno, dall'anno scolastico 2017-2018, iniziative di formazione del personale docente ed educativo e di educazione delle alunne e degli alunni, delle studentesse e degli studenti sui temi della prevenzione sanitaria e in particolare delle vaccinazioni, anche con il coinvolgimento delle associazioni dei genitori (programmazione mentale di massa all’adesione allo scientismo fine ottocento, il pensiero unico obsoleto dei governi dittatoriali occidentali).
10) Le misure del decreto entrano in vigore dal prossimo anno scolastico. Entro il 10 settembre 2017, per l'avvenuta vaccinazione può essere presentata la relativa documentazione oppure un'autocertificazione mentre entro il 10 marzo 2018, nel caso in cui sia stata precedentemente presentata l'autocertificazione, deve essere presentata la documentazione comprovante l'avvenuta vaccinazione.


E’ giunta l’ora di farsi sentire, è giunta l’ora di disobbedire. Lo stato non può invadere l’interno del corpo di un individuo. Tutto il decreto è contrario ai diritti dell’uomo, nonché alla Costituzione italiana. Resta solo da chiedersi com’è mai che un’istituzione dittatoriale come quella del governicchio italiano si sia presa la briga di inoltrare un decreto demenziale come questo sulle vaccinazioni forzate. Prove di nuovo ordine mondiale? Selezione dei dissidenti? Operazione psicologica di massa? Si desidera far passare il concetto di una natura umana difettosa e quindi bisognosa di continui 'aggiustamenti' farmacologici? Un tranello legislativo? Un'operazione diversiva per coprire chissacché? 

La farmacopea ufficiale occidentale è una delle principali cause di morte, di cosa stiamo parlando? Dove vogliono arrivare i ministri, allo scontro diretto? Vogliono farci credere che lo stato si preoccupa della salute dei suoi sudditi? Qual'è il vero obiettivo di questo decreto demenziale?

20 commenti:

  1. 12 vaccini. Anche il neofita non può non farci caso. 12. Come nella scala Mercalli: totalmente catastrofica.
    In ogni caso vorrei spostarmi su un altro piano.
    Mi rendo conto di condividere l’hybris del nostro tempo se solo penso di potermi chiedere cosa c’è in ballo; in ogni caso, vivendo tutta la contraddittorietà della mia condizione umana, non posso esimermi dal figurarmi un qualche scenario che poi dirigerà, per risonanza, la mia scelta.
    Non credo minimamente nelle opere di sensibilizzazione, proteste (di piazza o meno) e in molte altre forme di manifestazione. Credo invece nella scelta personale. Mi sto convincendo ogni giorno di più che il senso della mia vita si esaurisca nella scelta. Un’azione manichea che attraverso il pensiero e lontana da gerarchie di valore, determina il mio essere; attraverso la corporeità.
    Chi vorrà informarsi avrà mille modi e occasioni per farlo. Chi cercherà di sottrarsi all'obbligo vaccinale avrà bisogno di aiuto, legale. Avrà bisogno di individuare azioni puntuali, meglio se condivise.
    E’ necessario costituire punti di riferimento sul territorio per assistenza legale. Ogni segnalazione di nomi, suggerimenti, esperienze già esistenti, disponibilità diverse, sarà un prezioso tassello.

    Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo decreto è davvero subdolo. Per imporre le inoculazioni neurotossiche si minaccia l'esclusione dalla scuola (prgrammazione) dell'obbligo, multe pecuniarie (irrisorie per i ricchi ma non per i poveri, quindi ingiuste) e la perdita della potestà genitoriale.
      Il primo consiglio che posso dare quindi è quello di abbandonare la scuola (programmazione) pubblica e privata per organizzare una efficente e fisiologica alternativa educativa parentelare, in gruppi di famiglie accorte ed intelligenti.
      Evitando la scuola (programmazione) pubblica si evita così tutto il bailamme punitivo e coercitivo di questo ignobile decreto fascista.
      Tutto il resto è benvenuto però, soprattutto l'informazione. Ne vedremo delle belle. Comunque a mio parere il decreto è immotivato ed anticostituzionale.
      Ciao

      Elimina
    2. Non capisci niente

      Elimina
  2. Modello obiezione vaccinale fatto da un avvocato al seguente link:
    https://www.medicinenon.it/come-non-far-vaccinare-i-propri-figli-senza-ritorsioni

    RispondiElimina
  3. All'anonimo, che ringrazio per il link postato, devo dire che purtroppo quei suggerimenti non fanno i conti con la modificata situazione, quanto al consiglio di fuoriuscire dalla scuola pubblica replico dicendo che nella realtà è un consiglio pressoché impercorribile per numerosi e diversi motivi. Io stessa partecipai anni fa a un tentativo di implementazione di una scuola steineriana ed ho misurato con mano quanto approntare un'organizzazione anche solo a livello poco più che familiare sia difficile e senz'altro non immediata.
    In ogni caso poi immaginare un tipo di soluzione innestandosi in un contesto di ulteriore complessità (magari si anche di semplicità ma che presuppone ulteriore consapevolezza) non mi pare una risposta efficace.
    Resta poi, comunque, il problema dei livelli di istruzione superiori (secondaria di primo e secondo grado per il biennio) dove la situazione si complica ulteriormente.
    L’intento non è quello di trovare adepti e di condividere tanto. E’ un intento di natura pragmatica che, quanto meno nella sua fase iniziale, aspira a condividere il poco che ci unisce nella difesa da questo atto tirannico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'educazione parentelare non è affatto complicata ed anzi ci si risparmia parecchie noie. Esistono dei gruppi sul web che se ne occupano ma basta solo il consenso di una famiglia che desidera occuparsi dei propri figli in modo amorevole e diretto. Ciao

      Elimina
    2. Se per educazione parenterale si intende che la famiglia provvede in proprio forse hai ragione ma se, per i motivi più diversi, non si può farlo in proprio e si riesce a individuare qualcuno che può dedicarsi al compito i problemi iniziano e come. Anche un numero medio piccolo di dieci bambini magari può non essere possibile ospitarlo nell'abitazione di chi si dovrebbe occupare del compito e se anche i genitori si offrono di pagare un affitto per un'abitazione dedicata poi cominciano a insorgere una serie di difficoltà burocratico/amministrative (e questo è solo un esempio) che scoraggiano i più titubanti o che comunque se non si ha una ferrea volontà costituiscono un bel disincentivo (e la cosa non sorprende). Poi come dicevo il problema prosegue nelle età successive dove si insinuano nuove e più affannose problematiche. Mantenere ogni problema nel proprio ambito aiuta secondo me a riconoscerlo come tale, prima di tutto, e a garantirne meglio la risolvibilità. Una cosa è il problema che si è venuto a creare con questo D.Lgs. sulle obbligazioni vaccinali di massa, un'altra cosa, anch'essa interessante è la possibilità di percorrere strrade educative alternative. Vorrei cogliere questa occasione anche per ringraziare di questo spazio virtuale, non credo di averlo mai fatto, lo apprezzo.
      Carla

      Elimina
    3. parentale, scusate, non parenterale ovviamente

      Elimina
    4. Sono io che ho sbagliato ma forse non è il momento di badare troppo alla forma.

      Elimina
    5. Non vedo alternative, lontani dalla scuola statale (ossia: programmazione al lavoro subordinato d'ufficio), lontani dai problemi

      Elimina
  4. La massoneria impone (tramite Ue e Ong) la convivenza forzata con africani privi di vere vaccinazioni; con questa mossa "a sorpresa" il Ministero della Salute ci fa capire quanto e come sono pericolosi i nostri nuovi vicini di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo penso anche io che qusta sia una mossa "antirazzista". Ciò che avviene ha unicamente uno scopo esoterico, il resto è solo un corollario.

      Elimina
    2. Le ricadute dei vaccini a livello eterico ed energetico sono pesantissime!

      Elimina
  5. occhio che tutto questo caos che si sta creando sulla vicenda del decreto, con famiglie intere in fibrillazione da una parte e dall'altra, serve anche a distrarre la popolazione da probabilmente qualcosa d'altro che ci stanno mettendo in quel posto e che a loro probabilmente importa di più

    sondate quindi tutte le notizie sui movimenti del governo e le varie decisioni che prendono anche negli atri settori... ad esempio dovremmo scendere tutti in piazza anche per questo:

    http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/6/5/Pignoramento-conto-corrente-Agenzia-delle-Entrate-Cappellacci-Renzi-ha-creato-un-mostro-fiscale/767608/

    Siamo in una dittatura peggiore di quello che sembra, visto che la maschera della democrazia copre ancora gli occhi di molti italdioti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Nelle domande a fine post mettevo in guardia da questa possibilità.
      Ormai hanno l'Eurogendfor, la possibilità di prelevare soldi da nostri conti e di sapere tutto sui nostri movimenti, non solo finanziari. Cosa gli manca per chiudere il cerchio? Forse proprio quel consenso intimo: l'accesso all'interiorità del nostro corpo. Anni orsono lessi che una delle leggi dell'universo è quella del consenso. Con i vaccini diamo il via all'intrusione definitiva, quella mentale e genetica. Dovunque si guardi i nostri già esigui diritti si assottigliano paurosamente. Forse è solo un colpo di coda di un sistema moerente, temo tuttavia che si tratti dei prodromi di un sistema nascente dal sapore molto antico! Ciao

      Elimina
    2. Elyah con tutta la buona volontá, direi che se prendi multe e dopo manco le paghi, quello in torto sei tu non lo Stato. E inoltre il decreto prevede 60 giorni di tempo dall'avviso all'eventuale prelievo diretto dal conto corrente...niente di esagerato o ingiusto.

      Elimina
    3. Ti sembra giusto che una multa di 140 euro la paghi un ricco ed un povero? I ricchi possono fare quello che vogliono?
      E' il principio ad essere errato: nessuno dovrebbe attingere ad un conto corrente privato così come è errato inserire un canone TV nella bollette dell'energia elettrica! Queste intrusioni non avranno più limiti, per i vaccini forzati, tutto sommato, si procede violando l'ultima barriera prima della capitolazione finale: il proprio corpo. Buon vecchio ordine mondiale a tutti

      Elimina
  6. Più che sistema nascente penserei ad una sua metamorfosi. Cambiamento pensato dal principio e in fase di accelerazione. Temo che per esso non valgano le energie spese. Il "sistema" non riuscirà a sottomettere tutti

    RispondiElimina
  7. Ghigo dovresti fare un post su Federico Gelli, deputato PD che insiste molto sui vaccini.

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG