08/10/15

Messinscene Spaziali e Fusioni Sventate

 
la ISS e, sullo sfondo, un pianeta completamente coperto da nubi
 
Ragioniamo un poco e poniamoci alcune domande cruciali, tenendo presente alcuni dati ed informazioni:
 
Caratteristiche della TERMOSFERA:

Si estende da 95 a 500 km ed è così chiamata poiché la temperatura riprende ad aumentare, raggiungendo i 1000 °C a 300 km e valori straordinariamente elevati a quote maggiori (i valori di temperatura vanno intesi come misura dell'energia cinetica assai elevata delle poche molecole gassose presenti a quelle quote). I gas sono ionizzati o allo stato atomico; mancano completamente diossido di carbonio, vapore acqueo e ozono. Nella termosfera si verificano importanti fenomeni elettrici e geomagnetici, tra cui le aurore polari: si tratta di fenomeni luminosi, che si manifestano con maggior frequenza nelle zone polari, sotto forma di archi e raggi multicolori che cambiano rapidamente forma e colore e si originano quando elettroni e protoni provenienti dal Sole colpiscono ad alta velocità le particelle ionizzate presenti nell'alta atmosfera terrestre.

Dati della ISS (International Space Station):

L'International Space Station (ISS) è un progetto congiunto realizzato grazie alle agenzie spaziali di Stati Uniti (NASA), Russia (Roscosmos), Europa (ESA), Canada (CSA) e Giappone (JAXA). Costruita a partire dal 1998 ed abitata continuativamente dal 2000, l'ISS si trova nella cosiddetta orbita terrestre bassa e si muove ad una velocità media di 27.743,8 km/h (quasi 8 km al secondo!) ad un'altitudine compresa tra 278 e 460 km (quindi in piena termosfera).
 
... passeggiata a 1500 gradi! (...e cielo 'total black' d'ordinanza)
 
Sui satelliti artificiali:

Esistono due tipi di satelliti artificiali, quelli in orbita polare e quelli in orbita geostazionaria. I primi sono identificabili di notte a occhio nudo in condizioni di buona visibilità e preferibilmente in assenza di Luna. Infatti la maggior parte di loro si trova tra i 500 e i 1000 km di altitudine dalla superficie terrestre. Non è possibile invece identificare a occhio nudo i satelliti in orbita geostazionaria, quelli cioè che sono fermi rispetto alla Terra, perché hanno il suo stesso moto di rotazione e sono molto più distanti: si trovano tutti a 36 mila km sulla verticale dell’equatore.

La temperatura di fusione dell’alluminio è di circa 660 gradi, quella dell’acciaio 1350 gradi, l’oro fonde a 1063 gradi circa mentre il rame fonde a 1083 gradi. Kevlar, fibre di carbonio e composti polimerici fondono a temperature notevolmente più basse.

DOMANDE: 

Com’è possibile quindi che la ISS ed i satelliti possano permanere nei proibitivi strati alti dell’atmosfera ad altitudini così elevate e per un così lungo periodo di tempo? Com’è possibile per l’essere umano stazionare mesi in condizioni di temperatura così estreme e sottoposto ad un bombardamento incessante di potenti radiazioni? Cosa rende possibile le cosiddette (e davvero improbabili) 'passeggiate nello spazio'?
 
la celebre piscina della NASA (National Agency of Space Actors)
... dove tutto ha avuto inizio ... e fine!

... che bel panorama dentro una piscina!
 
per approfondire:
 

3 commenti:

  1. Balle spaziali e.. il ritorno dello Jadi.

    RispondiElimina
  2. È stata ed è tutta una falsa messinscena della NASA per spillare miliardi e miliardi di dollari . Una vergogna pazzesca!!

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG