14/03/16

Fermiamoli!

 
L’attuale governo, prono ai voleri dell’alta finanza internazionale e dei diktat massonici transoceanici, sta conducendo il nostro paese in direzione ostinata e contraria a quelli che dovrebbero essere gli obiettivi di una sinistra europea riformista: accrescimento della sfera dei diritti, ampliamento dello stato sociale, priorità alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica, diminuzione del debito … in poche parole, condurre il paese verso l’aumento del benessere in senso duraturo e solido, su basi egualitarie ed ambientaliste.
 
 
Stiamo invece assistendo ai colpi finali di una strategia di dismissione dell’Italia e dei suoi abitanti. Stanno pure rinnegando il referendum sull’acqua come bene comune! L’Italia del prossimo futuro sarà più povera, forzosamente multietnica, preda ambita di grandi gruppi finanziari transnazionali voraci ed indifferenti. In sintesi, non esisterà più. Chi ha deciso lo smantellamento del nostro paese?
 
 
Intanto fermiamo l’azione di governo, congeliamo le proposte dei vertici, opponiamoci alla deriva. La situazione diverrà presto intollerabile ed i nostri già esigui diritti verranno erosi ad ogni colpo di ‘crisi’ progettata, sia essa economica che civile. Questo governo è un guazzabuglio di pseudo solidarietà, indecenti collusioni con le banche, svendita del patrimonio pubblico, aumento del debito. Fermiamoli prima che sia troppo tardi.
 

5 commenti:

  1. Caro Ghigo la sinistra è sempre stata finta. Loro finsero di appoggiare gli operai negli anni '70 per fare passare referendum su divorzio e aborto. Negli ultimi anni sono diventati tutti filomusulmani (da atei quali erano) per favorire la società multirazziale americanizzata. Del resto, Berlusconi è un massone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sinistra è frutto del pensiero massonico e lo è anche berlusconi. Infatti, dai gay agli immigrati all'euro Forza italia dice le stesse cose di Renzi.

      Elimina
    2. Renzi ha la singolarità di racchiudere in se il peggio della sinistra ed il peggio della destra: un fenomeno. Populismo, faciloneria, 'avanguardismo' d'operetta, sfacciataggine, abilità retorica, melenso e falso umanitarismo ... aiuto! Mi fanno molta pena i pochi superstiti attivisti del Partito Demo(N)cratico ... leggo nei loro volti l'angoscia di una vita spesa male. Ciao

      Elimina
  2. e qui non è questione di voto, sia perchè non ci fanno più votare, sia perchè l'opposizione è collusa (vedi berlusconi che candida a roma un perdente bertolaso per consegnarla a renzi in cambio di bollorè, o vedi i varii salvini e grillini funzionali al potere e negazionisti della più grossa strage mondiale in corso dovuta alla geoingegneria clandestina).

    e quindi siamo per ora impotenti. se non a preparare il terreno culturale per uno stato democratico sovrano, un giorno.

    al momento, e molto a breve, com'è ce l'hanno messo, così ce lo toglieranno. non appena non servirà più a lor signori, verrà sostituito con un altro più servile pupazzo.
    e lì saranno, purtroppo, altri dolori. per noi.
    si parla del gesuita draghi o del ritorno dell'altro gesuita e criminale più trasparente di tutti: monti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla padella alla brace ... sono decenni che il nostro povero paese continua così a franare. Forse è anche tardivo chiedersi perché. Il voto, quando è permesso, è decisamente inutile anche perché quasi certamente manipolato dal vertice. Questo aspetto almeno Deaglio l'aveva compreso! Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG