21/03/16

Le Gaffe di Larry Silverstein

 
Conosciamo bene Larry Silverstein (il cosiddetto 'Re di New York') per aver ammesso, in una nota intervista televisiva all’indomani degli auto attentati dell’11 Settembre, di aver preso la decisione di far demolire l’edificio 7, svelando così il fatto che le 3 torri del complesso WTC siano collassate a seguito di una operazione di demolizione controllata, risultata particolarmente efficace grazie all’uso di uno speciale esplosivo militare (nanotermite).
 
L'EDIFICIO 7 DOPO IL COLLASSO DELLE TORRI WTC 1 E 2
(PERFETTAMENTE INTEGRO, SENZA SEGNI DI DANNI NE' FIAMME)
 
Silverstein è il proprietario del complesso WTC ed anche il beneficiario di una iperbolica assicurazione sulla demolizione del complesso a seguito di eventi terroristici. In questo comizio, il gaffeur Silverstein afferma di aver dato ordine di progettare il nuovo edificio 7 (a sostituzione del pur moderno edificio 7 esistente) già nell’Aprile del 2000, ossia un anno prima del suo collasso avvenuto, secondo la propaganda di regime, ad opera di improbabili terroristi fondamentalisti. Probabilmente Silverstein ha inserito queste apparenti gaffe appositamente nei suoi interventi, al fine di inviare messaggi a chi di dovere.  
L’articolo di PianetaX:
 
 
 
Pochi rammentano il crollo dell’Edificio 7, appartenente al complesso del WTC a New York, l’11 settembre del 2001. Il WTC7, non colpito da un aeroplano ed interessato solo da piccoli focolai d’incendio peraltro asimmetrici, collassò su se stesso in perfetta verticale alla velocità di caduta libera. A guadagnarci, per la cospicua assicurazione appena stipulata contro i “terroristi” fu allora il neo proprietario del WTC, Larry Silverstein. In una recente conferenza ha dichiarato che i piani (le cianografie) del nuovo WTC7 furono progettati nell’aprile del 2000 mentre il nuovo edificio fu cominciato a costruire nel 2002. Pertanto, 16 mesi in anticipo sapeva che sarebbe stato demolito. Nel frattempo Osama Bin Laden, nascosto dentro una grotta in Afghanistan, preparava l’attacco al World Trade Center. Una strana coincidenza, non trovate?
 
 
 

2 commenti:

  1. Le bugie hanno le gambe corte! Eppure per la gran parte degli idioti viventi su questo pianeta di zombie, queste verità non sono nemmeno per un secondo contemplate. Che tristezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il collasso in caduta libera del WTC7 è una di quelle pistole fumanti imbarazzanti per i regimi. E' curioso notare come la grande maggioranza delle persone non sappia nulla nemmeno della sua esistenza ... sono stati davvero scaltri. Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG