08/07/17

Chiesa di Roma: un'Istituzione di Copertura?


La Chiesa di Roma è solo un’istituzione di copertura per affaristi, pedofili e satanisti?

Quanti sono gli scandali emersi negli ultimi anni che coinvolgono prelati, spesso di altissimo livello gerarchico, in cui emergono messe nere, abusi continuati su minori, uso di droghe, orge? Quanti sono gli eventi avvenuti ma mai denunciati per paura, pudore, ignavia? Verrebbe da immaginare un’istituzione che nei secoli si è distinta sempre per mostrare il lato peggiore dell’umanità, come ad una copertura organizzata per pedofili e satanisti.

Abusi di potere, violenza continuata, predazione ed accumolo di ricchezze, mantenimento in schiavitù, attentati alla sicurezza nazionale … quanti sono i reati ascrivibili alla Chiesa di Roma? Ovviamente, come istituzione non è la sola a dover sopravvivere con questi marchi d’infamia, ma la sua ‘mission’ terrena, tanto strombazzata dai media accondiscendenti (chissà perché lo sono?), era ben altra. Il fumo di Satana si è infiltrato nelle alte gerarchie vaticane. A dirlo, uno dei più famosi esorcisti da poco scomparso.


Questa istituzione è una delle corporation più ramificate, ricche e potenti del pianeta. Ha orecchie ed occhi ovunque, riserve auree ed immobiliari stratosferiche, una notevole esperienza sapienziale (mal spesa) e ritualistica, depredata ed assorbita da ogni parte del globo. Imbarazzanti sono i suoi vertici, raccapriccianti le testimonianze delle numerose vittime, ingiustificabili i soprusi consumati all’interno dei palazzi di tutto il mondo.

Oggi, tale coacervo di nequizie preme in modo forsennato alla deportazione coatta di giovani maschi africani e medio orientali nei lidi europei, definita diabolicamente come 'migrazione'. Occorrerebbe chiedersene il perché. Con la scusa dell’accoglienza, stanno creando il substrato sociale ideale, sopra il quale le gerarchie ecclesiastiche possono gongolare ed imporre i loro sordidi voleri. La Chiesa di Roma (come ogni entità parassitaria) desidera un’umanità bisognosa, malata, sofferente, confusa ed ignorante. Per millenni si è adoperata perché ciò si realizzasse.


Il sospetto che si tratti solo di una trasposizione defilata delle vestigia antico imperiali è fondato. Il collegio dei cardinali altro non è che il senato romano delle famiglie patrizie, mentre il pontifex altro non è che una figura amministrativa di controllo dell’impero che fu. L’impero immateriale della Chiesa di Roma è tutt’altro che effimero ed anzi diremmo che è prettamente materiale. Che peso possono avere le parole dell’attuale vescovo di Roma? Parole a cui non seguono mai i fatti. Parole retoriche e melense, inutili e dannose. Esiste forse una parte della Chiesa di Roma propositiva e positiva. Si ma, dove sta?

1 commento:

  1. Il fatto che altri prelati e l'attuale papa dicano le stesse cose della Bonino e Boldrini la dice tutta. Basta questa considerazione...

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG