04/07/17

L'Austria non desidera i deportati. E l'Italia?


adnkronos - Si alza la tensione in Europa sulla questione migranti. Secondo quanto scrive l'edizione on line del Krone Daily l'Austria avrebbe schierato 750 soldati e quattro veicoli blindati al Brennero lo scorso fine settimana. Al giornale il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozi ha dichiarato che l'Austria imporrà "molto presto" controlli e dispiegherà soldati al confine con l'Italia se non si ridurrà il flusso di migranti in arrivo sulle coste italiane. "Mi aspetto - ha aggiunto - che molto presto saranno attivati controlli alle frontiere e che sarà richiesto un dispiegamento dei militari".

freeskies - I paesi più scaltri ed organizzati si stanno trincerando per non subire gli orrendi diktat del piano Kalergi. L’Italia invece, grazie ad una classe politica inesistente ed una Chiesa di Roma invece ben piazzata e prepotente, impone alla popolazione l’elevatissimo prezzo da pagare alla deportazione coatta di clandestini. Perché nascere in Italia deve diventare soltanto sinonimo di sfiga?

Trovo osceno infine che i media di regime proseguano a denominare ‘migranti’ i clandestini deportati ed ‘accoglienza’ l’inevitabile necessità di trovare un rifugio per esseri umani vittime di tanto scempio. I responsabili pagheranno presto per ciò che fanno.

Com’era prevedibile, l’inchiesta della magistratura sulle ONG che scodellano clandestini dalle coste libiche in Italia era solo fumo negli occhi per placare gli animi dopo la scoperta delle reali rotte di deportazione (per inciso, la stampa e la TV di regime ci hanno mentito per anni, parlando di 'canale di Sicilia' mentre si trattava della costa libica). La Magistratura infatti è parte integrante e portante del sistema; male fa chi spera in un suo intervento salvifico.

6 commenti:

  1. Spero sia evidente che magistratura e,presunta legge,sono,di fatto contro la popolazione.Quando si
    continua a sostenere che noi siamo il 99%è ridicolo
    proprio perchè l'1% puo' contare sulla complicita'
    di moltissime categorie sociali.

    RispondiElimina
  2. Temo che si tratti di una messinscena anche questa volta.
    Il sistema monetario della BCE è il veicolo della deportazione di massa, causa della svalutazione del lavoro e sotterfugio per i finanziamenti occulti della geoingegneria. L'Austria poteva uscire dall'euro con un altro governo, le è stato impedito. Ora recita più o meno come il nostro governo (PD-PD+L) nel ruolo che le è stato concesso. Mai come oggi assistiamo alla guerra dei governi e delle autorità contro i popoli (e le persone libere)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I popoli sono ostaggi dei loro governi che, a loro volta, sono ostaggi delle corporation. Una bella situazione davvero.

      Elimina
  3. La verità è che siamo la cloaca d'Europa:
    https://pianetax.wordpress.com/2017/07/04/vaccini-obbligo-sale-a-13-moige-e-roulette-sulla-salute-dei-figli/

    RispondiElimina
  4. Concordo con le valutazioni di Anonimo: è solo una sceneggiata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ovvio che i carrarmati non li manderanno mai. I politici 'vuoti parolai' non sono solo una caratteristica nostrana. Provate però ad entrare da clandestino in Svizzera, oppure in Canada od Australia ed anche nella vicina Spagna per rendersi conto che alcuni paesi più scaltri hanno già blindato le proprie frontiere e le difendono con la forza bruta se necessario.

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG