30/04/15

Offresi Paese

 
All’indomani della seconda guerra mondiale, l’Italia veniva di fatto divisa in 3 protettorati: il Sud (affidato alle Mafie), il Centro (sorvegliato dal Vaticano) ed il Nord (in mano agli Oligarchi) – il tutto controllato dalla forza militare statunitense, presente in ogni dove. Dopo la promulgazione della sua massonica e distorta Costituzione, che di fatto ha impedito la governabilità dello Stato, l’Italia si avviava comunque e nonostante tutto a diventare un modello di sviluppo misto a livello planetario. La piccola e la media impresa si fondevano con il ricco territorio, creando un sistema produttivo diffuso unico al mondo, ciò specialmente nelle zone una volta abitate dagli Etruschi.

Tale escalation verso il benessere venne brutalmente arrestata con l’omicidio simbolico di Enrico Mattei, un personaggio lungimirante che evidentemente aveva ‘volato troppo in alto’, molto più di quanto gli era stato concesso.

Altro omicidio chiarificatore del destino futuro, fu quello del Presidente Aldo Moro che, come Tommaso Moro secoli addietro, moriva a seguito di un processo popolare. Un altro messaggio al Paese, quello di rimanere nei ranghi e non tentare di alzare la testa in nessun modo.

Nei decenni a seguire non è stato fatto altro che abbandonare ambiente e beni culturali ai vandali o alle intemperie, contenere ed ostacolare la piccola e media impresa e svendere il patrimonio industriale.

Mi sembra palese come tutto abbia seguito un progetto di smantellamento di un piccolo Stato che faceva però paura: cultura, creatività ed esperienza popolare si fondevano con le meraviglie ambientali del territorio, andando a costituire potenzialmente il substrato per rendere l’Italia un vero paradiso terrestre, con un apparato produttivo vario e rigoglioso ed una popolazione laboriosa e creativa.

Oggi, nell’A.D. 2015, siamo alle battute finali per esautorare del tutto il parlamento dalle sue residue competenze e per completare quella cessione di sovranità residua alle grandi sovrastrutture internazionali. Le picconate fiscali e regolamentari all’impresa hanno azzerato l’iniziativa privata, distruggendo proprio quel tesoro che rendeva unico il sistema produttivo italiano.

Tutto ha contribuito all’affossamento del Paese: la politica con la sua pochezza, la burocrazia con la sua sordità e le sue ruberie, la popolazione con la sua ignavia. A monte di tutto ciò però mi sembra scontato intravvedervi un progetto unitario di riduzione dell’Italia ad un ‘contenitore’ di genti sempre più sfiduciate, confuse, annacquate e rese inermi dalle leggi illibertarie e dallo spauracchio della povertà, sempre dietro l’angolo.

In quest’ottica è forse più semplice comprendere la funzione delle scie chimiche, il flagello che viene dal cielo, che iniziavano la loro azione mortifera in contemporanea all’instaurazione di quella deleteria mega-struttura massonica denominata Comunità Europea.

Un quadro d’insieme desolante con pochissime vie d’uscita. Siamo nel pugno serrato di poteri forti che hanno deciso anni orsono di smantellare letteralmente il Paese e consegnarlo nelle mani del maggior offerente. Anche il ridicolo evento denominato EXPO è un chiaro messaggio alle genti italiche, quello di arrendersi al loro unico futuro: farsi camerieri dei desideri altrui (con tutto il rispetto per l'onorevole duro lavoro del cameriere, ovviamente).
 

7 commenti:

  1. Ciao Ghigo, il porco ce l'ha fatta, ha trasformato il senato in un consiglio d'amministrazione per pochi eletti dalle lobby, riuscendo addirittura ad aumentare il numero complessivo delle poltrone. Quel giullare alla corte dei re che è renzi ha dato il calcio d'inizio alla fase finale dello sfascio della democrazia (o meglio dei brani che ne restano). Bene... anzi, male. Malissimo. Ormai il credo imperante è quello del parassita, del ladro, dell'imbroglione. Potremmo riscriverla, la Costituzione, in maniera un po' meno ipocrita. "La moderna società globale è fondata sull'inganno e sul sopruso del forte sul debole, e vede il più forte non sul piano fisico ma economico. Chiunque riesca a trarre profitto con l'imbroglio, a discapito della collettività, è autorizzato a farlo purchè ne divida i ricavi col corrotto di turno, e previa autorizzazione della mafia massonica e gesuita. Il padrone è al di fuori dello Stato, e in quanto tale non è tenuto a rispettarne le leggi né le politiche contributive. Lo stato è a disposizione delle pre-potenze: quelle che sono ovunque, e da nessuna parte (leggasi multinazionali).”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il proseguo sembra fuori tema ma non lo è. Da un paio di giorni sto acremente lottando contro spyware, virus, ads pop up, cookie traccianti, programmini autoinstallanti che non è possibile rimuovere, ecc. Oramai utilizzare un PC sta diventando un'impresa. Il 90% delle risorse è impegnato da decine di processi che tutto fanno meno ciò che vorrebbe l'utente: cliccare e navigare. Processori potenti e sistemi operativi moderni non bastano più, anzi.. se avessi un 286 con linux non potrebbe andare peggio (va beh dai, facciamo 386 perchè almeno un coprocessore matematico ci vuole ;). Non si tratta di veri e propri virus ma di piccoli parassiti, a miriadi, capaci di scavalcare le barriere degli antivirus più moderni. Il tutto naturalmente camuffato da nomi di file di sistema, ecc.
      Il bello dell'elettronica è che è impalpabile, il suo prodotto, e si presta perfettamente a ogni sorta d'imbroglio. Una volta per non farsi derubare era sufficiente stare a casa, chiusi bene. Oggi il furfante ci raggiunge in mille modi. Programmini che fanno di tutto, aprono pagine, tracciano le attività, aggiungono avvisi pubblicitari, alla fine non si riesce più a leggere con calma un blog. A costoro non importa: se dirottano una persona su un sito, anche nel caso la finestra venga chiusa immediatamente, il conteggio vale sempre uno. Si tratta centesimi di euro, a volte meno, moltiplicati per centinaia di milioni di utenti. Alla fine, tutta questa tecnologia serve solo a soffocare se stessa. Nel 1969 (o a dire il vero, un paio d'anni più tardi...) siamo stati ufficialmente sulla Luna sotto la gestione informatica di una CPU Commodore 64, a 8 bit. Oggi con una scheda madre a 32-64 bit con doppia CPU da 2 Ghz di clock ci vuol tutta a caricare un blog.. E' chiaro che qualcosa debba essere andato storto. No, mi sbaglio, questo è il punto di vista di un ingenuo che credeva al progresso (quello vero, quello per tutti). In verità nulla è andato storto: tutto procede a gonfie vele, nella società dell'inganno e dei soprusi, questo fa il gioco dei parassiti, o – come dicevano i nostri nonni – “nel torbido, ci si pesca grosso”.

      La cosa interessante è che noi stiamo diventando come i personal computer: inefficienti, lenti, zeppi di zavorra inutile all'evoluzione, se non a quella del male, siamo pieni zeppi di cose inutili al punto da venir meno alle più comuni funzioni. Ci stiamo indebolendo, e ammalando. Nel 3.000 A.C. i blocchi di pietra erano tagliati da 50 Kg, per essere trasportati. Fino a una ventina d'anni fa pure i sacchi di cemento erano da 50 Kg. Ora sono da 25 e c'è gente che pure si lamenta... Transumani già lo siamo, la direzione che stiamo prendendo è chiara. Nell'epoca dell'informazione, della comunicazione, l'inganno è la chiave, il parassita l'unico vero vincitore.

      Forza Expo, forza lobbies, forza renzino. Fottiamo sta cavolo di razza umana una volta per tutte e passiamo oltre la storia della rana in pentola. Quale specie potrebbe diventare la nuova razza intelligente? I delfini? Gli scimpanzé? O magari i cani?
      Attenzione, la domanda recita 'intelligente', non dominante. Ormai è chiaro come le due cose non siano mai state lontane come oggi.

      Caro Ghigo, scusa lo sfogo, non è proprio giornata... :)

      Elimina
    2. Due video carini, e in tema, tanto x non fare quello che brontola e basta :)

      I Sei Principi della Manipolazione Globale (Sub-Ita Re-Load)
      https://www.youtube.com/watch?v=Y2n08sa9sHI&list=TL3ItscBfRPlY

      Il Patto del Silenzio - Scie Chimiche e Geoingegneria Clandestina
      https://www.youtube.com/watch?v=i-VM7sUZ0N0&index=2&list=TL3ItscBfRPlY

      Ciao

      Elimina
    3. Come articolo 1 della rinnovata costituzione mi sembra ottimo ...

      Elimina
    4. L'informatica e la digitalizzazione, come argomenti convincentemente tu, ha ormai gettato la maschera: l'ennesimo elemento di controllo, messo nelle nostre mani con la tattica del 'prima ti seduco e poi ti frego', modello Maga Circe. Circe è la nuova tecnologia che trasforma, seducendoli, gli uomini in porci. Ora, non possiamo far altro che rotolarci nel fango e mugugnare, con tutto il rispetto per gli onorevolissimi maiali. Vado a vedere i video che segnali, Grazie Emanuele, ciao

      Elimina
    5. Ahaha bella l'analogia con la maga Circe che trasformó gli sventurati in maiali dopo averli sedotti :) ... Devo andare a vedere come si salvó Ulisse perché proprio non lo ricordo :) ... Stiamo proprio vivendo una moderna Odissea, chissà se un giorno torneremo a casa.. Ciao Ghigo

      Elimina
    6. Grazie Emanuele, la nostra condizione attuale assomiglia molto a quella omerica. I mostri che segnano il cammino di 'Nessuno' sono ottime metafore di quelli che ci tallonano, sgomitando, oggi. Torneremo? Bella domanda Emanuele! Ma la domanda da porsi è: una volta tornati, bene o male, riusciremo a debellare i Proci? Riusciremo a tendere l'arco? Il fedele cane ci riconoscerà o la sua memoria sarà stata inficiata dalla chimica? Temo davvero un finale tragicomico alla nostra disavventura, per nulla epica! Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG