16/06/16

Il Potente Messaggio dei Sogni




I sogni vanno e vengono. Alcuni sono dimenticati, altri rimangono. Il lato pratico dice: "Devi fare questo, è necessario farlo", ma i sogni indicano qualcos'altro: è possibile lasciare una vecchia vita e iniziarne una nuova.

Ciò è più di una speranza. E' una sorta di visione composta dai momenti passati in cui la coppa della gioia era piena fino all'orlo. Niente in questo universo può spazzare via quei ricordi per sempre, essi tornano.
E quando lo fanno, portano l’energia, la fede e la fiducia.

Una persona può rifiutare di vedere i loro suggerimenti e le loro implicazioni, può far finta che stia semplicemente galleggiando in un breve sogno ad occhi aperti e può quindi calpestare questo giardino e continuare il suo modo di vivere in questo avamposto desolante. Ma ancora non è dimentica del tutto.
Perché non vuole. I ricordi sono distillati del meglio del passato e puntano ad un nuovo futuro.
La forma di questo futuro può essere vaga ma le emozioni e le sensazioni sono sempre vivide.
Questi sentimenti possono risalire di nuovo e, se si riesce scoprire attraverso quali azioni, essi si riprenderanno. Azioni che, considerate insieme, creano la sostanza degli anni a venire.

Per un bambino che impara ciò che c’è in questo mondo, non è un passato tangibile. Tutta la sua spinta è alla scoperta del piacere. Il che ci ricorda che la psiche, lo spirito, vuole la gioia naturalmente e, senza ostacoli, la troverà. Ora per ora, giorno per giorno.
Solo molto più tardi, quando il bambino è "cresciuto", si rende conto che si è lasciato qualcosa indietro.

Poi, purtroppo, viene a credere che non si può tornare indietro. Egli viene a credere che alcune rigide serie di principi dovrebbero essere la sua stella polare: attraverso questa impostazione come una bussola, il meglio di ciò che è possibile sarà la sua vita, visto che i limiti sono più importanti delle possibilità.

Ma ogni uomo sa, in una parte di sé che viene spesso protetta alla vista, che le possibilità sono più vere dei limiti.
Quando un bambino piccolo dipinge un quadro, non importa quello che sembra, può costruirci una storia sopra. Lui investe in questa storia una visione che è più potente, in qualche modo più misteriosa, di tutta la società.

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG