15/12/15

Lectio Magistralis d'Economia Finanziaria


 
 
 

6 commenti:

  1. Ahahaha :-) è il contenuto che conta, la forma è genuina incazzatura.
    Quando Auriti denunció Fazio e Ciampi per truffa, usura, falso in bilancio e istigazione al suicidio era veramente avanti (1993). Ma evidentemente non abbastanza, visto che il giudice, pur riconoscendo i meccanismi del moderno signoraggio, archivió la denuncia considerando tale pratica ormai usuale e 'universalmente' accettata.. Condannando il prof. a un indennizzo milionario. Il nostro legislamento prevede infatti che oltre alle leggi scritte ci siano anche quelle dovute a 'costume, uso e consuetudine'. Se l'imbroglio è passato sotto silenzio per decenni, diventa pratica accettata! Ci sarebbe voluto un Auriti negli anni '70, ma ai tempi del boom nessuno avrebbe sospettato che stessimo iniziando ad accumulare un debito stratosferico.. C'è da dire che 'il diavolo' sa come muoversi.

    http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2015/01/auriti-denuncia-bankitalia-per-truffa-ai-danni-del-popolo-il-signoraggio.html

    http://www.nocensura.com/2012/08/quando-beppe-grillo-era-il-braccio.html?m=1

    Nel secondo link sono sparite diverse dichiarazioni di Auriti in un intervista a 'Oggi'. Chissà se trattasi di problemi 'di virgolettatura' o di trollaggio..

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Er Faina è un grande ... lo proporrei per la carica di Sindaco di Roma! Purtroppo, come segnala Franceschetti, si ripongono nella magistratura le speranze dei più.
      La contrapposizione tra politica e magistratura è solo un abbaglio. Se esiste una casta autoprotetta ed autoreferenziale (e potentissima) quella è proprio la magistratura. Inutile dire come alcuni dei personaggi più inquietanti del nostro passato (e di oggi) siano e siano stati proprio Magistrati.
      Quella di Auriti è stata quindi una mossa senza speranza. I dictat di asservimento sono planetari e tali devono rimanere, Islanda a parte sembra.
      Ciao

      Elimina
    2. Oggi han dato la notizia della morte di Gelli, ripercorrendo le maggiori vicende giudiziarie che l'hanno coinvolto, dalla maxi frode bancaria del Credito Ambrosiano alle stragi terroristiche coordinate dalla potente loggia massonica. Fu un giudice a smascherare la P2.. Ma sono mosche bianche. Quanti giudici onesti e incorruttibili esistano oggi non saprei, ma quello di Auriti fu un gesto storico e significativo, non credo che egli stesso si aspettasse di vincere. Gli bloccarono bonifico dello stipendio e fidi bancari (aveva un'azienda agricola), ma egli non ritrattó mai, sostenendo che quello era il prezzo della dignità. Senza dubbio è stato un grande. Un 'Er Faina' di stampo un pochino più accademico :-)
      Ciao

      P.S. L'Islanda s'è ribellata ai banchieri, è vero, ma tutta l'isola conta gli stessi abitanti di una città come Bari..

      Elimina
    3. http://offskies.blogspot.it/2015/12/muore-un-figlio-della-vedova.html
      E' stato un personaggio importante, soprattutto per comprendere come e da chi sia mosso il potere terreno. Lui impersonificava il 'complotto' in modo assai convincente, altro che fandonie.
      Tra l'Argentina, la Svizzera, gli Usa e la Gran Bretagna, dove la massoneria la fa da padrone. Ciao

      Elimina
    4. Ormai possiamo aggiungerci anche l'Italia. Amare le conclusioni del nuovo articolo, l'erba grama non muore mai, a meno che non venga costantemente estirpata da chi vuole coltivare qualcosa di buono.. Il che naturalmente è fuori moda o quasi. Beati i tempi in cui il popolo poteva riprendersi la propria dignità col bastone in mano. Oggi il bastone mi sa che l'abbiamo in un altro posto :) Ciao

      Elimina
    5. Temo proprio di si, Emanuele! Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG