09/01/15

Le Minacce di Wherner Von Braun

 
 
 
In questo video parla la Dr. Carol Rosin, segretaria e collaboratrice di Wherner Von Braun, lo scienziato nazista esperto in missilistica, trapiantato alla fine della seconda guerra mondiale negli Stati Uniti (grazie al progetto paperclip) ove ha continuato la sua opera, contribuendo allo sviluppo del programma Apollo.

Von Braun, poco prima di morire, aveva confidato alla Rosin che i burattinai, pur di mantenere ben saldo il controllo sociale e mentale sulla popolazione, avrebbero creato dal nulla ed utilizzato per i propri fini, dapprima la minaccia sovietica, poi quella terroristica ed infine, come ultima carta, la minaccia di un'invasione aliena. Tutti 'nemici' perfetti, creati ad hoc dalle fervide immaginazioni dei burattinai.

La prima minaccia, quella del blocco sovietico, è ormai archiviata anche se a volte viene, per così dire, 'riesumata' alla bisogna.
La seconda, quella terroristica, è in pieno corso di svolgimento a partire soprattutto dagli anni novanta del secolo scorso.
La terza, una falsa invasione aliena, verrà utilizzata non appena si sarà esaurita la forza persuasiva di quella precedente.

Come nei migliori racconti distopici, la creazione di un nemico esterno, per quanto posticcio, è essenziale al potere centrale per garantire la propria continuità e mantenere il controllo psico-sociale sulla popolazione. Anche in Italia, negli anni di piombo, si è ricorso spesso alla minaccia terroristica per rinsaldare il potere costituito. Oggi la differenza è che si ragiona a livello europeo e nord-atlantico per cui le operazioni false-flag possiedono tutte caratteristiche comuni e ripetitive. Ora è la 'reazione' a far paura: una legge marziale od un suo surrogato sono alle porte? Che fine faranno i diritti civili in Europa, già pesantemente inficiati?

 

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG