29/01/15

Recinto Contenitivo Speciale


 
Recinto Contenitivo Speciale

Si, lo so, il titolo potrebbe apparire un po’ 'forte' ma consideriamo insieme alcuni aspetti della situazione europea attuale.

L’attentato alla redazione parigina del giornale satirico Charlie Hebdo

Dato che non si è trattato di un gesto vendicativo perpetrato da integralisti islamici ma di un’operazione gestita dagli ‘illuminati’ che ‘non hanno nulla a che fare con la religione musulmana’ (così come ha affermato in una sorprendente diretta televisiva il Presidente della Repubblica francese Hollande in persona) dobbiamo chiederci perché sia stato pianificato. Ovviamente, un fine potrebbe essere quello di aizzare l’altrimenti inesistente scontro tra religioni e civiltà: un fine strategico geopolitico. Oppure, più verosimilmente, per dettare un ulteriore comandamento a tutti i cittadini di quel recinto contenitivo speciale che è la Unione Europea: la blasfemia non sarà tollerata.

Credo che i Kapò dei ‘grandi burattinai’ (i cosiddetti ‘potenti’ della UE) abbiano letteralmente gioito all’indomani dell’attentato, sulla base della loro vomitevole sudditanza. La blasfemia non sarà tollerata, pena: la morte.

La crisi finanziaria

Altro aspetto da considerare è la cosiddetta ‘crisi economica’ che non è palesemente il frutto amaro del liberismo sfrenato (come afferma l’ambiguo ed inutile Tsipras) e neppure la conseguenza inevitabile del ‘globalismo’ né tantomeno la ‘crisi di un sistema’ ma semmai un’imposizione spietata. La crisi attuale è stata generata e gestita dall’alta finanza internazionale per ridurre la popolazione europea in povertà e bisogno. Non mi sembra che ci siano intenti speculativi in atto, semmai solo una volontà distruttrice di stampo dittatoriale.

L’invasione delle ‘genti del mare’

L’immigrazione è un fenomeno pianificato anch’esso? Sembrerebbe proprio di si. Gli scafisti sono fantasmi inafferrabili mentre vomitano decine di migliaia di esseri umani sul suolo europeo. Una massa bisognosa e disperata si aggira per il continente adattandosi come meglio può e contribuendo (non certo per sua colpa) a destabilizzare e minare i tessuti sociali natii. Interi quartieri delle metropoli europee sono ormai quasi inaccessibili e pericolosi e questa ‘ghettizzazione’ destabilizza un sistema già traballante.

Avvelenamento ambientale

Altro aspetto da tenere sempre a mente quando ci accingiamo a comprendere una situazione generale. I frutti della geoingegneria si riscontrano con un drastico innalzamento delle sostanze neurotossiche in ogni individuo europeo. Inondazioni, terremoti superficiali, siccità sono il prodotto ulteriore di queste operazioni che hanno una finalità meramente distruttiva. A ciò dobbiamo aggiungere il sistema di smaltimento dei rifiuti industriali nocivi che, come ormai sappiamo bene, vengono semplicemente riversati nell’ambiente a spese della salute della popolazione da un sistema generale ben organizzato e coeso. Ancora: la proliferazione inquietante dei sistemi di ricetrasmissione di radioonde: una piaga inarrestabile e mostruosa. Per ultimo, l’imposizione brutale e dittatoriale delle infrastrutture (vedi: TAV o DAL MOLIN oppure MUOS ed INCENERITORI), segnale tangibile di come procede quel mostro che si è impossessato dei tentacoli dell’Unione Europea e quindi delle vite di tutti noi.

Stato di Polizia

Mentre enormi zone del territorio sono abbandonate dalle istituzioni e dalle forze dell’ordine, si è venuto a creare un potente corpo di polizia (l’Eurogendfor) dotato di una sorta di immunità diplomatica e pronto ad agire nei paesi del sud Europa. Perché mai? Per insistere impunemente, un domani, sulla libertà ‘fisica’ dei cittadini europei, proteggendo i kapò, è ovvio. A ciò possiamo associare l’azione possente di propaganda che gli uffici interni dell’UE stanno effettuando.   

Conclusione

La conclusione viene da se, cosa aggiungere oltre? L’Europa resisterà? Le un tempo ricche e civili genti europee, si scanneranno tra di loro per il poco rimasto oppure sapranno organizzarsi dal basso e ricostruire un ambiente umanamente vivibile e solidale? Civiltà millenarie, dimentiche però della loro storia, alle prese con aspetti ponderosi e nuovi. A breve, temo, la risposta. Nel frattempo, quel leviatano oscuro nato su indicazioni di simbologie occulte e malevole chiamato Europa, continuerà a procedere con la sua opera per la quale è stato generato.
 

8 commenti:

  1. In merito allo stato di polizia, anche se leggermente offtopic rispetto al post ma sicuramente interessante per una riflessione, vorrei porre la vostra attenzione circa l'omicidio del regista americano David Crowley che stava lavorando a Grey State, un film in produzione, enormemente esplicito, che poneva l'attenzione su un ipotetico e quantomai reale futuro americano, con il FEMA a imporre uno stato di polizia negli Stati Uniti, microchip rfid, leggi marziali e quanto di più aberrante il NWO possa proporci.
    David Crowley ex veterano, è stato trovato morto in casa sua assieme alla moglie ed alla figlia di 5 anni. La polizia dichiara omicidio/suicidio come sempre ma nessuno pare credergli.
    nel link che vi riporto c'è una descrizione dell'accaduto, il trailer del film e un documentario di due ore sulla produzione del film...

    http://anonhq.com/grey-state-rip-david-crowley-death-film-maker/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima segnalazione VARG, nel mio precedente blog ho cercato di illustrare spesso le nefandezze della FEMA ed il suo possibile dispiegamento per contenere le masse in caso di approvazione della legge marziale. I suoi campi di concentramento sono pronti in tutti gli stati dell'unione. Qui un altro articolo sul povero regista e sul film che, immagino, non vedremo mai:
      http://www.veteranstoday.com/2015/01/20/david-crowley-army-veteran-and-
      gray-state-movie-writerdirector-and-family-found-dead/

      Elimina
    2. Il FEMA, acronimo per Ente Federale Gestione Emergenze, pare sia da molti oggetto di critica per il ruolo assunto... destinatario di molti fondi nazionali, sembra si astenga completamente dalla gestione delle emergenze, e piuttosto intervenga molto duramente in situazioni di ordine pubblico...

      Elimina
    3. un po' come se la nostra Protezione Civile (con tutti le zone d'ombra che anche questa ha prodotto) anzichè intervenire in casi di disastri ambientali, girasse in divisa antisommossa a manganellare "riottosi" cittadini

      Elimina
    4. L'associazione FEMA/Protezione Civile la trovo azzeccatissima! Nell'emergenza (anche presunta oppure creata ad hoc) si obliterano le garanzie di controllo democratiche e ... si agisce in totale libertà ed impunità. Ciao

      Elimina
  2. Articolo molto lungimirante... Temo. Circa la strana morte del regista di Gray state, il mistero si infittisce se si ricorda che la pellicola, stando ad un'analisi dell'autore di Activistpost sembra sia un parto dei Fulminati. Hanno forse usato il regista per poi eliminarlo?

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe darsi ... un po' come successe a Kubrick dopo il suo 'Eyes Wide Shut'? Lasciar trapelare per poi annichilire e dare così un memento a tutti? Ciao

      Elimina
  3. http://www.activistpost.com/2013/01/is-gray-state-psy-op.html

    RispondiElimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG