17/12/16

Il Campo di Battaglia: il Pianeta Terra


La crosta terrestre è sempre in movimento ed il suo continuo mutare forma è segno della sua vitalità. Secondo la teoria geologica ufficiale, intere macroregioni del pianeta si rigenerano in continuazione, secondo un lento ma inesorabile andamento. In questi ultimi tempi però si osservano in grande aumento, fenomeni prima desueti o del tutto sconosciuti. Uno dei più eclatanti è quello dei sink-hole, le voragini di forma prevalentemente tronco conica o cilindrica che si aprono (o sarebbe meglio dire appaiono) nel giro di pochi minuti, in zone remote del mondo oppure nel bel mezzo di carreggiate, negli incroci di città popolose, nella steppa siberiana, in Cina, in Messico, in Germania, in Guatemala ... ovunque.


Tutto il pianeta ne è interessato (in rapido aumento, così come confermato dalle statistiche delle case d’assicurazione), soprattutto da una ventina di anni a questa parte. La loro forma regolare lascia pensare concretamente ad una loro origine artificiale. Si tratta probabilmente di sistemi d’arma di ultima generazione, comparsi proprio in concomitanza alla pratica intensiva delle scie chimiche, all’apparizione funesta dei crop-circle ed all’uso generalizzato del fracking. La realtà operativa di questo tipo di armi tettoniche è stata tral'altro confermata da alcuni personaggi appartenenti agli alti livelli del regime.

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG