19/12/16

Incomprensioni Digitali


La comunicazione che avviene attraverso supporti silicei ed impulsi elettrici, quella differita ed estemporanea dell’era digitale, contiene in se numerosi lati oscuri ed ambivalenti. Se da un lato infatti è possibile diffondere le proprie parole ed immagini in ogni dove a costi irrisori, è pur vero che si è nel contempo sottoposti al controllo. Utilizzare il web inoltre comprende una serie di spese per apparecchiature ed utenze telefoniche ed elettriche dal costo non proprio indifferente.

Insito nella comunicazione elettrica differita inoltre è l’assenza della propria fisicità. Tale assenza pregiudica il sereno giudizio sulle persone perché non utilizza la lettura istintiva della corporeità, che occupa gran parte della comunicazione in assoluto, come ben sanno gli esoteristi, gli attori ed i politici di mestiere. Mentire a parole è infatti relativamente facile, meno facile è la simulazione complessa del corpo, mente ed anima.

Ciò premesso, mi inserisco timidamente in una delle tante querelle digitali in corso, per chiedere a tutti di comprenderne serenamente le argomentazioni, forti della certezza che le opinioni e le azioni in malafede emergano da sole senza bisogno che siano sollevate da nessuno.

In fondo le adesioni fideistiche (del tipo Mov5stalle, per intenderci) sono da rigettare, così come le missive ingiuriose gratuite. Una qual tensione esplicita può inoltre essere utile per redimere questioni, risolvere situazioni di stallo, far emergere verità e sincerità. Inutile aggiungere come io ritenga in buona fede entrambi i disputanti e non abbia da dubitare su nessuno. Chi si è ‘bruciato’ infatti lo ha fatto sempre da solo senza bisogno di pressioni. Non aggiungo altro.

Spero che questo mio commento sia stato utile e, come sempre, grazie per la vostra lettura e, se vorrete, per le vostre repliche.

20 commenti:

  1. forse mi sono perso qualcosa... a quale disputa digitale ci si sta riferendo in questo articolo e quali sarebbero le parti che si ritiene in buona fede?

    scusate se casco dal pero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riferisco a questo post:
      https://pianetax.wordpress.com/2016/12/19/rosario-marciano-si-smaschera-come-agente-dei-poteri-occulti/
      sul quale mi farebbe davvero piacere conoscere la tua opinione. Ciao

      Elimina
    2. Grazie, per avermi dato l'opportunità di capire il contenzioso e il motivo del tuo post.

      Posso solo dire seguendo da anni il blog e le informazioni regalateci dai f.lli Marcianò seguite da mie attente osservazioni dei cieli (esistono anche chemtrails poco visibili eo praticamente invisibili a differenza di ciò che afferma pianetaX) non posso che chiedermi il motivo di tali attacchi senza prove di alcun chè
      Seppur io sia aperto inoltre al discorso della possibilità di una terra piatta (leggo e guardo molto anche di questo negli ultimi mesi) è già il secondo blog in tema terra piatta nato di recente (2 anni?) che paia voler svalutare seppure riconoscendone l'esistenza, le scie chimiche come semplice distrazione di massa (è noto infatti come la gente intorno a noi si lasci distrarre da tale fenomeno negandolo in pieno anche se glielo mostri) o come qualcosa di non tanto importante quanto invece il tema della terra piatta dovrebbe essere...

      Se devo scegliere un'ordine di importanza preferisco sapere cosa mi spruzzano e perchè sopra la testa tutti i santi (o maledetti?!?) giorni e riavere i cieli di quando ero bambino e giocavo all'aria aperta 8 ore al giorno piuttosto che avere la rivelazione se vivo su una pera, geoide o sfera che ruota su sè stessa a oltre 1000 km all'ora o se cammino su un piano completamente fermo all'interno di una cupola... il fatto sta che ormai ci vivo su questo mondo, piano o "palloso" che sia e mentre ci vivo qualcuno fa quel cacchio che gli pare sopra la mia testa (e non solo li)
      e ringrazio e ringrazierò sempre i fratelli marcianò per l'impegno profuso...

      Seguendo il ragionameno del Sig. Albino, pure il suo sito allora potrebbe essere un sito da gatekeeper...

      Inoltre Da quel che so è sempre il serpente ad avere la lingua biforcuta...

      Spero che abbia gradito la mia opinione che essendo solo una MIA opinione è pur sempre opinabile e non condivisibile...

      Elimina
    3. Dimenticavo, perfettamente d'accordo sulle riflessioni che fai in ambito della comunicazione tramite mezzi elettronici e digitali senza la possibilità di incontrarci e guardarci e toccarci con una bella stretta di mano (possibilmente non massonica)... Mezzi che ciaramente (e aggiungo io volutamente) ci stanno allontanando sempre più dalla nostra "essenza di umano"

      E quindi posso essere pure d'accordo che spesso ci si faccia opinioni sbagliate o possano nascere anche fraintendimenti, ma proprio per questo chi scrive e chi si vuole occupare di verità da divulgare con questi mezzi deve stare 10 volte più accorto prima di esprimere certe opinioni in blog che iniziano ad avere un seguito di gente che ricerca la verità...

      Elimina
    4. Grazie Elya, chi ha preso coscienza della inconsistenza delle 'teorie ufficiali' del regime, si diverte ad applicare ricerca ed immaginazione in ogni dove. Dobbiamo ammettere che quasi in ogni settore del pensiero ne emergono delle belle. Quei settori tenuti volutamente separati. La menzogna è pervasiva, l'inganno ubiquo. Ovunque si guardi emerge lo zampino della finzione organizzata: la mafia del pensiero.
      Le scie chimiche sono un'evidente frattura nel sistema. Esse, seppure per pochi, sono visibili ed incontrovertibili. L'opera degli autori di Tanker Enemy (e siti correlati) è in questo senso davvero meritevole. L'autore di PianetaX, immagino, ha voluto sottolineare l'incongruenza e l'inutilità di comunicare qualcosa alla Boldrini, personaggetto del regime che non potrà far altro che non rispondere, così come faranno (e fanno) giudici e militari. L'appello quindi è da ritenersi inutile ed a PianetaX è sembrato un assist indiretto ad una autorità invero inesistente. E' così?

      Elimina
    5. a me leggendo la lettera aperta alla boldrini, mi pareva chiaro che Tankerenmy non si aspettasse alcuna risposta dalla stessa... un po' come le domande retoriche insomma... ma evidentemente l'interpretazione del Sig. Albino a seconda delle lenti montate nei suoi occhiali (consiglio di pulirle) lo ha fatto propendere per accusare i Marcianò di essere dei Guardiani del cancello al soldo del siXtema...

      Elimina
  2. Certo e' che il post di pianetax e' un atto di accusa diretto senza condizionali. Che dire? Di Zret e Straker...non conoscendoli direttamente ma solo attraverso i loro scritti, da questi emerge comunque una sentita passione civile, dove in Zret (nessuno di noi ha la levatura di un Goethe) a ogni modo spesso la testimonianza esistenziale e' lirica, sinceramente dolente con un fondo di limpida gravita' che non puo' essere simulata. O la si vive intimamente o altrimenti non la si puo' esprimere. Per il resto non potrei dire. Parlo da ingenuo e tale forse vorro' rimanere fino alla fine. Posso solo valutare la testimonianza esistenziale. Questa arriva da sola all'attenzione della coscienza e benche' io sia estraneo sento ugualmente di condividere fraternamente. Il Kali-yuga ormai infittisce le sue tenebre ad ogni secondo che passa. Sappiamo dell'attuale deriva del progresso. Cos'altro conterebbe per noi se non cercare di rievocare quotidianamente la qualita' propriamente "immaginale", quale ultimissima facolta' residuale delle intime possibilita' "argonautiche" internate nel profondo di ogni coscienza autenticamente sensibile. Dove puo' dirigersi l'attenzione dell'uomo se raschiata via dal fondo del suo animo la predisposizione istintiva alla meraviglia? La sua congenita predisposizione per l'incanto? Incanto dico congiunto alla VIR. Di questa sorta di rabdomanzia animica mi nutro e tale vena aurifera scorre nel pensiero dei Marciano'. Che sia poca o tanta che importa. Davvero altro non so. Adesso ho sentito di scrivere questo. Sembrero' uno sprovveduto? Che importa. Albino avra' ravvisato qualcosa su cui la mia attenzione per congenita debolezza non potra' mai farsi attenta...ma come minimo sicuramente deve avallare prove piu' consistenti...quelle fin qui portate non legittimerebbero i toni cosi' tanto aspri e duri. Dispiace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dispiace anche a me. I toni duri sono spesso controproducenti. C'è una guerra in corso però, non dimentichiamocelo. Chi è in prima linea non può occuparsi anche delle retrovie. Grazie per il commento

      Elimina
  3. Mah...rileggo il post di pianetax e convince sempre meno...concordo con elya...un saluto

    RispondiElimina
  4. Rosario e Antonio alla mia percezione sono due persone profondamente oneste portate all'estremo dallo schifo con cui giornalmente si confrontano. Come dice Giovanni Renella io sento in alcuni dei loro post quella tristezza e la rabbia per un mondo rovinato che provo anch'io guardando il cielo e la natura deturpati, guardando il modo di vivere delle persone, le vite rovinate da cure inutili (se non dannose) e da tutori della salute diventati spesso dispensatori di pillole avulsi dall'interessarsi realmente a chi hanno davanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonchè, aggiungo, del palesarsi della dittatura del monopensiero con protagonisti i vari disinformatori e soggetti raccapriccianti che affollano i pochi siti web dove si erge,ancora, una lettura più profonda / diversa / libera della realtà.

      Elimina
  5. Mi è stato chiesto di rispondere qui. Io non ho mai negato l'esistenza delle scie chimiche ma che esse sono ANCHE una operazione psicologica di distrazione di massa come i dibattiti sul veganismo e i vaccini. Non ho altro da aggiungere.

    https://pianetax.wordpress.com/2016/12/21/chi-ha-paura-di-dino-tinelli/

    RispondiElimina
  6. Ciao Ghigo, ho letto l'articolo. Diciamo che la Rete, oggi, appare essere il mezzo migliore per le operazioni di Stato volte a delegittimare soggetti scomodi e va egregiamente ad affiancarsi ai media di regime che, dal canto loro, si occupano di propalare notizie false utili agli scopi beceri dei regimi occidentali. Quindi siamo di fronte ad una pallottola spuntata, visto che la controinformazione è oggettivamente stata messa nell'angolo ed è pervicacemente osteggiata da magistratura e classe dirigente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto riguarda Albino Galuppini, spero per lui che abbia le prove a supporto delle sue accuse diffamanti. Ma se parla solo perché ha la lingua in bocca, è meglio che qualcuno gliela tagli.

      Elimina
    2. Con il mio post ho tentato di trovare (senza successo?) una motivazione indiretta alle 'incomprensioni digitali'. A questo punto spero che Albino si esprima chiaramente al riguardo, senza l'utilizzo di sintetici slogan.
      Se non l'hai fatto, invito tutti a leggere i notevoli commenti qui sopra da cui si evince lo sgomento e l'amarezza per la situazione. Grazie quindi per il tuo commento

      Elimina
    3. Rosario, non occorre che qualcuno gli tagli la lingua perchè mi pare che i lettori attenti abbiano capito la differenza tra una gratuita (?) illazione e un'accusa, tra uno slogan e una prova documentale, tra uno che viene perseguito in tutti i modi possibili da magistrati ed agenti governativi ed uno che sta lì tranquillo a fare illazioni continue sul suo blog.
      lungi da me alimentare tensioni di sorta ma qui se il galuppini è in buona fede ne avrà di scuse da rivolgere a Marcianò per riguadagnarsi lettori e fiducia da parte dei tanti delusi ed ex lettori. per cui ringrazio il grande Ghigo di questo suo importante post in quanto ha portato, o porterà, alla luce, una mera ingenuità o una becera e banale collusione.

      Elimina
    4. Grazie a te Pantos per il tuo costante e graditissimo sostegno.

      Elimina
    5. grazie a Te, caro Ghigo. Purtroppo il tuo invito non è stato accettato. Le conclusioni sono ovvie.
      Purtroppo. Ma ci siamo abituati.

      Elimina
    6. Lo scontro richiede meno energia della comprensione.

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG