17/12/16

Il Cerchio si Stringe


Il Nuovo Ordine Mondiale che, ricordiamolo, vuol dire in estrema sintesi controllo intimo e perentorio di ogni individuo, avanza ed impone i suoi standard alle masse inconsapevoli. Due notizie apprese dai media di regime ci aiutano a tracciarne le linee guida.

La prima è tratta da ‘Il Venerdì’ di Repubblica ove si racconta dell’abolizione del contante nelle transazioni quotidiane in Svezia. La Svezia - che è balzata al primo posto al mondo per molestie sessuali alle donne (mentre prima era tra gli ultimi) grazie alle politiche sataniche di deportazione di milioni di esseri umani (perlopiù maschi in età riproduttiva) dal nord e centro Africa, medio e vicino Oriente - assiste ora impotente alla sparizione della valuta contante, in favore di quella digitale. Ormai oltre l’85% delle transazioni avviene con mezzi elettronici.

Tale disposizione, decisa ed imposta dai banchieri privati con la sempre valida scusa della ’sicurezza’, mira ad accrescere ulteriormente il loro controllo sull’emissione della moneta, svincolandone la circolazione dalla residua fisicità del denaro, permettendo loro inoltre di tracciare ogni spostamento di ogni individuo, osservandone usi e costumi, seguendone le scelte e monitorando così il suo stile di vita. Il pagamento in forma digitale è quindi un formidabile strumento di potere in mano ad entità private.


Altra notizia, tratta da ‘IlGiornale’. Dopo l’invasione di clandestini (che i media di regime si ostinano a definire ‘migranti’ donando così loro un non so che di esotico) nelle terre di Sardegna, alcune direttive dell’Ospedale di Cagliari e Sassari sollecitano di dimettere o non ricoverare nelle sue mura i cittadini residenti, per dedicare le loro strutture ai clandestini in arrivo, in barba all’art. 32 della Costituzione. Nonostante le smentite della direzione sanitaria, le circolari hanno un senso evidente: il piano Kalergi prosegue a tappe forzate, assieme alle altre operazioni in corso di distruzione dell’umanità, ed il nostro continente ne sta già subendo pesantemente le conseguenze.

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG