05/01/17

La Guerra Silenziosa contro l'Umanità


La Guerra Silenziosa contro l’Umanità

Il transumanesimo non è un traguardo futuribile, più o meno inquietante per la razza umana, ma un processo già in ottima fase di sviluppo. Ovviamente il transumanesimo propaganda se stesso come un sistema ipotetico, forse inevitabile ma là da venire. Non è così.

L’enorme dispersione ambientale di agenti biochimici, la miniaturizzazione elettronica, la medicazione preventiva di massa hanno già pesantemente deviato il corso naturale di un’evoluzione, che forse non è stata mai. In poche parole: siamo già tutti transumani. Sono pochi infatti gli individui che temono il suo avvento definitivo e che si prodigano per impedirne lo sviluppo. A seguire, un interessante contributo di Paul Philips:

La maggior parte delle persone vede nel transumanesimo e nell'intelligenza artificiale un modo per ‘ristrutturare’ gli esseri umani, come se fossero dei software che necessitano di un upgrade. Alcuni suoi sostenitori giungono a dire che nel tempo ci porterà ad avere capacità straordinarie oltre la nostra immaginazione presente.

Probabilmente, queste persone non sono interessate allo stato attuale della specie umana, ignorando le qualità intrinseche che già abbiamo. A causa di ciò, possiamo definire il transumanesimo come una trappola che porterà la razza umana in una direzione disastrosamente sbagliata.

Di seguito, sono esposti 7 motivi inquietanti che spiegano perché il transumanesimo sia la più grande minaccia per il genere umano suggerendo ciò che deve essere fatto per impedirlo.


1. Sfruttamento di massa per l’acquisizione del Mondo

Nelle loro attività folli per il potere, le elite sono disposte a sacrificare milioni di individui. Esse vedono la tecnologia del transumanesimo come un modo per diventare esseri divini immortali. Come avviene per la maggior parte delle tecnologie avanzate, loro continueranno a sviluppare il transumanesimo per il proprio beneficio egoista e come mezzo di sfruttamento di massa per l’acquisizione definitiva di tutto il Pianeta. Tuttavia, ciò che non capiscono è che noi esseri umani siamo già potenti esseri divini. Il 'livello successivo' o la 'trasformazione' agognata verrà dalle conseguenze della realizzazione di ciò.

2. Perdita di spiritualità

Pur accettando la tecnologia del transumanesimo senza discernimento, ritenendola semplicemente come 'utile' strumento per 'migliorarsi' (attraverso la cibernetica, i cambiamenti genetici, i farmaci psicotropici, la robotizzazione, la bionica, il micro-chipping e la nano-tecnologia) vi è un serio rischio per gli esseri umani di perdere il proprio vero intimo potere, attraverso la perdita di connessione spirituale con Dio: la possibilità infinita, l’infinita saggezza, l’amore infinito ...

Se ciò accadesse in massa, divenendo robot gli esseri umani perderebbero la loro capacità di fare qualcosa di significativo contro il sistema di controllo della classe dirigente. Per la classe dirigente questo equivarrebbe a dire: 'sei in nostro possesso razza umana.'


3. Perdita di umanità

Come conseguenza del punto 2, nel momento in cui si diventa disumanizzati 'gusci vuoti,' quelle qualità umane di empatia, di compassione, di generosità, la gentilezza, la cura e la condivisione ... sarebbero persi per sempre. Ciò porterebbe a conseguenze disastrose: E' l'amore che fa girare il mondo.
Allo stesso modo, come ha detto James Corbett: "Solo l'amore sconfiggerà il Nuovo Ordine Mondiale".

4. Controllo

Mentre è un grande risultato, per esempio, che gli arti perduti possano essere efficacemente sostituiti da protesi tecnologiche, in ultima analisi il transumanesimo è oggi un modo di controllare le persone, mascherato come 'vantaggioso' e 'migliorativo.'

La creazione della mente alveare attraverso il transumanesimo e la tecnocrazia è da tempo nell'agenda di controllo della classe dirigente. La mente alveare è viziata all’origine in quanto non affronta gli esseri umani come individui.

Quando arriverà il momento critico, con tutte le loro esigenze individuali di espressione di sé, gli esseri umani si rivolteranno contro il sistema ‘mente alveare’ di controllo dei tecnocrati.

5. La sorveglianza di massa

Accettare l'uso di pillole micro-chippate per monitorare il controllo del dosaggio del farmaco nei pazienti, è un esempio di sorveglianza di massa. I micro-chip in pillole potrebbero essere utilizzati per altri scopi più oscuri, come modificare lo stato d'animo od alterare lo stato della mente durante la vigilanza, il tutto attivato da una postazione centrale di controllo computerizzata.

Il controllo di massa attraverso la tecnologia è in cima alla lista dei desideri degli autocrati ...

6. Alcune minacce gravi per la salute

C'è il caso inquietante dei vaccini in grado di cambiare il nostro DNA. Il vaccino introdotto nel nostro corpo contiene virus vivi. Questi virus possono incorporare del DNA nella nostra cellula ospite e quindi modificare la nostra composizione e l'espressione genica e genetica. Un problema di salute profondamente preoccupante è la pressione recente per vaccinare le donne in gravidanza, che deve finire.

Andando oltre barriera placentare della madre, i vaccini hanno dimostrato di poter causare alterazioni cerebrali dannose nel feto in via di sviluppo attraverso la loro tossicità.

Questo fa sì che sia possibile l'infiammazione celebrale del feto. Con ulteriori vaccinazioni dopo la nascita ed il trattamento farmacologico (con il paracetamolo) per cercare di ridurre l'infiammazione del bambino, il danneggiamento del cervello continua.

Di conseguenza, la capacità del bambino di esprimere la propria umanità attraverso l'empatia è seriamente in pericolo
(autismo). Tale capacità potrebbe andare irrimediabilmente perduta. Considerate le implicazioni di tutto ciò.


7. Armamento

Nella guerra silenziosa contro l'umanità, il transumanesimo ha molte armi invisibili in mano. Gli esempi includono i gruppi: Psicotronica, ad Energia scalare, Genetica, Magnetica, ad Impianti, con Armi ad Energia Diretta, Scie chimiche ... poi ci sono i vaccini obbligatori da noi sviluppati con tecnologia militare e … Bill Gates.

Prendendo il caso del sistema d’arma conosciuto come scie chimiche, le popolazioni umane continuano ad essere infettate con nano-bot, nano-tecnologia diffusa attraverso gli aerosol all’insaputa dei più. Che vi piaccia o no lo scopo di questa tecnologia è quello di dare il vostro DNA in mano ad una ristrutturazione da parte dei nano-bot.

In parole povere, la maggior parte delle persone non sa nulla su queste tecnologie e non sa che sono puntate contro di noi per l'obiettivo finale di un controllo totale.

Soluzioni?

La guerra contro l'umanità. In effetti la nostra stessa esistenza come specie è seriamente minacciata dall’agenda transumanista della classe dirigente per un controllo totale su tutto il mondo. Tuttavia, ci sono soluzioni potenti.

Perché non tenere attiva la diffusione della Parola? Far conoscere l'ordine del giorno del transumanesimo come opera di sensibilizzazione. Scrivere blog, formare gruppi di e-mail, presentazioni di slideshow, utilizzare i social media e inviare lettere alle autorità competenti per esigere responsabilità ... tutto ciò serve!

Nonostante il loro controllo la classe dirigente detiene un falso potere in un mondo illusorio. Il vero potere risiede in noi: esiste nel modo in cui abbiamo scelto di orientare la nostra coscienza. La ricerca scientifica ha dimostrato che fare scelte legate allo sviluppo dell'umanità cambia il nostro DNA.

Il mondo illusorio è qui per voi da usare, non il contrario in cui si è vittima. Un cambiamento della coscienza di massa per co-creare un'umanità evoluta e si capovolge il sistema di controllo della classe dirigente. (Humasarefree)

4 commenti:

  1. La menzognera pretesa della scienza profana ignora o finge di ignorare l'impossibilita' di restituire all'uomo la sua pienezza integrale con l'ostinarsi a relegarlo nel dominio della continua necessita' materiale. L'appagamento che i transumanisti intendono offrire e' una condizione di assoluta schiavitu' sovranamente incosciente della propria condizione e dunque, secondo la loro visione nichilista, ci offrirebbero la massima delle liberta' possibili con il farci diventare simili a dozzinali pupazzi parlanti prodotti in serie. In parte ci sono gia' riusciti. Sottovalutiamo per esempio la potente eggregora che pervade il mondo dei videogiochi, dell'asservimento virtuale ma sostanziale che si tributa accedendo a questo limbo infero la cui unica finalita' e' quella di liquefarci la coscienza. Ma in tal senso non agiscono solo i videogiochi. E' un continuo irraggiamento di frequenze incoerenti o disarmoniche prodotte dal meccanicismo imperante; a qualsiasi grado di elaborazione possa essere assemblato dimostra in ogni caso di essere indifferente alla vita che lo circonda. Se vi interagisce e' per sottometterla a dinamiche stranianti, a farla sussistere come realta' degradata. Forse le menti di un Majorana o di un Tesla avrebbero pure individuato quel punto d'innesto felice tra la techne' estremamente avanzata e l'euritmia originaria. Ma per cio' che possiamo verificare ora non e' affatto cosi'. La percezione e' che l'avvento del regno della Mistificazione sia appena iniziato. Solo portare il peso di questa consapevolezza per una coscienza sensibile significa equipararla alla paziente tenacia di una Penelope insidiata dalla folta dei Proci o di un Odisseo annaspante nel mare notturno e forse proprio perche' noi, in quanto post-moderni, siamo ancor piu' sagaci di loro. Loro erano "verticalmente connessi" per favore naturale, noi no, ognuno qui e' fondamentalmente solo e abbandonato in se stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche la tecnologia a noi elargita dall'alto partecipa allo stato attuale di dissonanza e disarmonia ed anzi ne rappresenta il veicolo principale di propagazione.
      Siamo soli ma intimamente connessi gli uni agli altri. Se così non fosse non saremmo più nemmeno umani. Orami l'unica speranza che ci rimane è rigenerare le nostre esistenze in contesti il più possibile puri, tentando di stabilire relazioni semplici ma sincere, riscoprendo le arti manuali dei nostri predecessori. Possiamo provare a riprenderci il pianeta ma dobbiamo cominciare a riprenderci noi stessi. Non sarà facile, con le masse dei nostri consimili ammucchiate in lugubri città caotiche, sfiduciate, inquinate.
      Se una rinascita è alle porte, quella avverrà in luoghi remoti. Ciao

      Elimina
  2. L’opposizione al sistema pare ormai utopica, non per la debolezza di chi lo avversa, ma per la forza ed il convincimento con cui lo si accoglie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci hanno fatto diventare tutti sbirri del regime. Sono stati molto bravi.

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG