08/05/15

Aiutiamo e Resistiamo


 
Anni orsono, lanciai un appello ai lettori dei blog e dei siti di informazione ‘parallela’, indipendente e veritiera. Nell’appello chiedevo a tutti di prodigarsi per aiutare e proteggere i ricercatori indipendenti. Ebbene torno a chiedere a tutti oggi di aiutare la libera ricerca e la libera diffusione di informazioni che i media di regime (nonostante i loro potenti mezzi) non diffondono.

Aiutiamo in particolare gli autori del sito Tanker Enemy


Tanker Enemy è un insieme di mezzi indispensabili per la comprensione di ciò che ci sta capitando sopra le nostre teste. Grazie alla loro opera migliaia di esseri umani si sono resi conto di essere bersaglio preferenziale degli avvelenatori che si avvalgono poi di un gruppo di sgherri per tacitare ed inficiare il libero lavoro di ricerca e tradire il diritto alla libertà di espressione.

Questa operazione di disturbo collegiale, che gli autori di Tanker Enemy subiscono, non è solo un’operazione sporca e vigliacca ma anche un'azione violenta di privazione dei diritti elementari che dovrebbe suscitare indignazione a prescindere dall’empatia o meno che si possa creare con chi ne è colpito.

Doniamo denaro e comperiamo le indispensabili opere di divulgazione che il sito offre. Facciamo sentire tutti il nostro appoggio e la nostra riconoscenza. Diffondiamo le loro opere ad amici e conoscenti. Diamo un chiaro e forte segnale alle autorità occulte che esiste un moto di resistenza popolare che non accetta di venire avvelenato e che non permette di essere azzittito! Diamoci da fare ORA!  

Si vedano i seguenti link: QUIQUI - QUI
 

3 commenti:

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG