04/05/15

Mutazioni Oceaniche

 
Una enorme zona atlantica priva di ossigeno, che raggiunge le  100 miglia di lunghezza, non in grado di sostenere una qualsiasi forma di vita animale, è stata trovata nell’oceano Atlantico, così come segnalato dai ricercatori del Centro Helmholtz GEOMAR dell’Ocean Research di Kiel, in Germania. Gli scienziati hanno scoperto ambienti inaspettatamente privi di ossigeno, diverse centinaia di chilometri al largo della costa dell'Africa occidentale.

In un articolo, pubblicato nel Biogeosciences, si descrive la zona larga 100 miglia, composta da vortici d'acqua che girano con un periodo di alcuni mesi sulla loro strada attraverso l'Atlantico. Il gruppo di ricercatori guidati dal dottor Johannes Karstensen hanno suggerito che: 'i vortici si propagano verso ovest, alla velocità di circa 4-5 chilometri al giorno, dalla loro regione di origine verso il largo della costa occidentale africana, nell'oceano aperto.'

Tali zone morte si trovano di solito nei corpi d'acqua poco profondi, come laghi e coste poco profondi. Tuttavia, il movimento vorticoso dei vortici riscontrati nell'Atlantico assicura che l'acqua non possa fuoriuscire, quindi l'apporto di ossigeno esterno viene rapidamente consumato.

"La rapida rotazione dei mulinelli rende molto difficile lo scambio di ossigeno attraverso il confine tra la corrente rotante e l'oceano circostante. Inoltre, la circolazione crea un livello molto superficiale - di poche decine di metri - sopra l'acqua vorticosa che supporta un’intensa crescita delle piante," secondo Dr Karstensen. Questo a sua volta porta alla carenza di ossigeno più velocemente nel gorgo, dato che la fioritura algale disgrega le forniture esterne.

Danni alla vita animale a parte, Karstensen prevede che le zone morte potrebbero impattare il popolo di Capo Verde. "Dato che le poche zone morte che abbiamo osservato si sono propagate a meno di 100 chilometri a nord dell'arcipelago di Capo Verde, non è improbabile che una zona morta in mare aperto colpirà le isole ad un certo punto", ha detto.
 

Nessun commento:

Posta un commento

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG