24/11/16

Appello


Mesi orsono resi pubblico un appello rivolto ai lettori della cosiddetta ‘disinformazione’ affinché si adoperassero ad aiutare attivamente chi, dalla prima linea di questa guerra per la libertà, sacrifica se stesso per informare il prossimo delle immense nefandezze che il potere terreno infligge ai suoi sottoposti.

Chi è in prima linea nella ricerca e nell’informazione ha bisogno del supporto logistico e morale di chi apprezza e sostiene la battaglia. Argomentare su aspetti deleteri coperti da segreto militare attira su di se la fredda censura del sistema che adopera i suoi artigli malevoli per difendere se stesso ed il suo diritto auto accordato di gestire la popolazione civile in modo non dissimile da come noi esseri umani gestiamo il nostro bestiame, da allevamento o compagnia che sia.

Suggerisco quindi di donare fondi e di acquistare in massa (è quasi Natale, no?) i lavori divulgativi di questi generosi ricercatori e dei coraggiosi editori che li stampano e distribuiscono. Compratene più e più copie, regalatele a persone potenzialmente attente e sensibili, fatele circolare. Si produrrà un effetto triplice: diffusione del messaggio, alimentazione di un circuito informativo positivo, abbassamento della tensione sui singoli.

Se il messaggio viene diffuso in modo esponenziale, nessuno riuscirà più ad imporre con la violenza ed il sopruso l’agognato silenzio. Diamoci da fare, altro che referendum costituzionale: qui è in gioco la nostra libertà di espressione e di pensiero. Le scie chimiche non cesseranno, questo è sicuro, ma la potenza del pensiero umano consapevole non è da sottovalutare. Questo lo sanno bene gli avvelenatori ed è per questo che si adoperano per mantenere un silenzio che ormai è cessato, grazie a chi ha avuto il coraggio di gridare ai propri simili la verità.


4 commenti:

  1. Vorrei acquistare ma non ho intenzione di mettere in rete i numeri della carta di credito. Subordino sempre i miei acquisti on line alla possibilità di pagare a mezzo bonifico bancario (anticipato naturalmente, non propongo un contrassegno),
    Se mi comunicate le coordinate IBAN e l'intestazione del conto corrente a cui indirizzare il pagamento sarei felice di contribuire. E' una buona occasione per esprimervi la mia gratitudine, vi seguo da tempo e rappresentate per me una importante "boccata d'aria". Grazie di cuore
    Carla Biscottini
    studiobiscottini@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri sono anche disponibili (magari su ordinazione) nelle principali librerie. Per donazioni o quant'altro, le indicazioni sono sui siti e sui blog degli autori. Ciao

      Elimina

I COMMENTI RIPETITIVI, O VOLGARI VENGONO RIMOSSI A DISCREZIONE DEGLI AMMINISTRATORI DEL BLOG